Cerca nel blog

venerdì 30 aprile 2010

Tranquillo, Benny XVI...


... con noi non ha nulla da temere.

Lei ed il suo staff ci state inchiappettando da tanto tempo che lo riteniamo quasi un atto dovuto.

Mica come quei permalosi di americani che prima se la prendono con i preti pedofili e adesso con il petrolio che inquina il Golfo e incendiano e sparano e mettono in galera...

Non è che Lei ha nel cassetto azioni della BP?

Servono più a un cacchio.

Neanche a pagarsi un altro viaggetto a New York.

Comunque: giù la testa...

lunedì 26 aprile 2010

Consigli di persona esperta


Come premier non sarà un fulmine di guerra, anzi, però come assistente di studio si difende bene.

Un pensierino, per stare tutti più tranquilli?
Sullo stipendio ci mettiamo d'accordo.

Quando tra la faccia e il culo c'è contiguità



«Si litiga in 2 ma per divorziare basta uno»
da Corriere.it di Redazione online
Berlusconi: «Non ho avuto risultati felici coi matrimoni, mi astengo dal dare consigli». Anche per quelli politici...

Si astenga Presidente, si astegna.

Lunga è la strada che porta alla santità


Non cadere in tentazione, Gianfrà.

E se proprio non ce la fai, fatte pagà bbene, ma proprio bbene!

Poi scappa.

ps
Non usare una divisa da soldato, non funziona più.

sabato 24 aprile 2010

C'est l'amour, mon chère...!

Quartieri perbene

Disappunto della Mafia per le dichiarazioni di Berlusconi,



Palermo, 24 aprile 2010

Ma quale Saviano o non Saviano, Presidente!

Noi conosciuti siamo per il nostro made in Palermo, ah!
Con tutto rispetto, a noi Armani ci veste 'sta minchia, ah!

E' per l'eleganza che la Mafia è conosciuta in tutto il mondo, se lo ricordi, Presidente...

E guardi Marcello quanto è elegante, e impari da lui, Presidente...

Presidente, finchè dura, ah!

.....
Dichiarazione del Comitato Moda Mafiosa nel Mondo di oggi 24 aprile.

Canzone di un italiano in questo allegro deserto che è la sua terra



Sul motivo di "Io che amo solo te" di Sergio Endrigo


C'è il furbo che fotte tante cose
Siano escort, frequenze o soldoni
Io non posso sai perchè?
In galera finirò
Perchè io non avrò
Nessun Lodo o Santa copertura.


C'è il Pirla che si crede un gran stratega
Perché il furbo lo han sgamato in tanti
Lui lo strizza per le ball
Le Banche si fa dar
Il sindaco vuol far
Pur con l'ictus che l'ha buttato giù.

Pur col viagra che non funziona più

E col Trota che spera vada lassù,


Zum zum!

Tre uomini e un Quirinale


E noi, semplici cittadini elettori, cosa possiamo permetterci di chiedere al Quirinale?
Di ricordarsi che anche quei tre dovrebbero difendere la nostra libertà e dignita?

Chiediamo troppo?

giovedì 22 aprile 2010

Cosa mi importa se un co-fondatore se ne va!

Testimoni di Geova... e delle libertà



Ci sarà animazione nei viali, la domenica mattina.

Gruppetti di due o tre individui, uno composto da persone vestite correttamente e dal sorriso aperto, l'altro formato da persone che indossano eleganti vestiti di Armani, raffinate pellicce e costose 24 ore firmate, dall'altra.

Un gruppetto ci offrirà uno squallido volantino dei Testimoni di Geova e la richiesta di parlargli degli affari nostri, l'altro ci offrirà un buono per una prestazione gratuita da parte di raffinate escort o da compìti accompagnatori per signore.

I Testimoni di Geova ci proporranno il loro cristo, gli elegantoni ci proporranno di non dimenticare un altro cristo, a cui attualmente è impedito con la forza di uscire da Sanvittore.

Dopo averli educatamente evitati, penseremo: "tra Geova e Silvio... che palle!".

Sic transit gloria mundi.

Si fa presto a dire testa di...


Gianfranco, ti seguo da quando eri un ragazzotto e sembravi così serioso e convinto di quello che dicevi.

Per me, PCI, cazzeggiavi, ma ti rispettavo perchè anche io ero convinto delle mie idee e ne pretendevo il rispetto.

Amen, tempo ne è passato e siamo ad oggi.

Sei messo in ponte tra ciò che vorresti e quello che ti offre un esoso padrone di casa e, forse proprio in questo momento, state spulciando i conti del mese.

Voglio ugualmente rivolgerti una preghiera: lascia stare D'Alema!

Lo sai, è un bravo ragazzo, volonteroso, ha voglia di emergere, è un pierino "iosotutto" ma è sfigato, poverino.

Ormai ha smesso di sognare perchè tanto sa che finirà in un incubo.

D'altronde tu di guai ne hai già anche per gli anni a venire, perchè allora ognuno di noi non si tiene i suoi?

Tu di tieni B&B e noi ci teniamo D'Alema.
Sotto controllo, ma ce lo teniamo.

Dai, non fare una delle solite cazzate, hai già provato con Mariolino Segni e Silvio the Boss, che t'importa di provare anche con D'Alema o Bobo Craxi?

Promesso?
Spero di si.

Auguri e in bocca alla faina!

Pensieri di un vecchio condottiero


Ma, realmente, vale la pena dedicare la propria vita ad un progetto di ideale, affannarsi, vincere ed essere sconfitto, riprendere il cammino con l'ansia di non sapere se il prossimo che incontrerai di aiuterà o ti fara secco... e poi ritrovarsi in famiglia una Trota Renzo?

Il viso di Umberto, seppur deturpato da una paresi, esprime un carattere forte ed una arguta astuzia montanara, ma guardate quello di Trota Renzo... viene l'istinto di metterci sopra una tovaglia e farci un picnic.

Eppure, 13mila incauti italiani lo hanno accomodato su di un seggiolone della Regione Lombardia, da cui astutamente incita i cittadini di fede interista, milanista, atalantina etc a non tifare per la Nazionale italiana ai prossimi campionati mondiali.

Umberto, le tue idee politiche non riesco proprio a digerirle, ma come padre ti offro la mia sincera comprensione umana.

Sii forte.

martedì 20 aprile 2010

Nella panchina del PdL si stanno riscaldando giocatori più freschi



Se poi sono giocatrici, giovani e carine... beh, nessuno è perfetto.

Ennesima virile masturbazione.


Gianfranco Fini, gladiatore senza paura e senza indecisioni, ha preso la sua strada verso la libertà di opinione e di fare politica.

Poi ha realizzato che lui una sola, chiara politica non l'ha mai avuta e, con fermezza, si è chiesto: "ma io, oltre che al parlamentare, cosa so fare?"

Solo un attimo di riflessione e la risposta è arrivata, feroce nella sua verità: "un ca**o!!

Impettito e fiero è quindi tornato a mettersi a 90°.

Gesù scacciò i mercanti dal Tempio


... ma quelli erano altri tempi ed altri Uomini.
Oggi i fedeli in cerca di una risposta ai loro problemi devono offrire un costoso obolo per venerare il frate in cui credono, solo perchè i mercanti hanno deciso di esibire la loro ricchezza con uno sfarzo ed un lusso che padre Pio, forse avrebbe rifiutato con sdegno.

Ma tant'è: è lo spettacolo televisivo, baby.

venerdì 16 aprile 2010

D'Alema e il mondo


D'Alema: lo immagino tranquillamente seduto al timone mentre dalla tuga osserva distaccato la costa sfilargli davanti, il borbottio del piccolo motore marino e il rollio della leggera ultima risacca incitano i suoi neuruni all'unico sforzo a cui sono stati abituati, oniriche visioni di un potere che gli si prostra davanti, senza alcun motivo ma a sua completa disposizione.

Per farla breve, prima ha sognato di gestire Berlusconi e adesso sogna di gestire Fini.

Ha orrore per il mare grosso, il buon Massimino, quello da affrontare con gli spruzzi che si ostinano a sputarti in faccia e onde da prendere con la giusta angolazione e salire, salire fino a precipitare nell'inevitabile fosso che ti attende. E poi ancora e ancora.
La barchetta del PD non può permettersi il placido navigare di una nave ma il nostro amato Massimino non lo vuole ammettere.

Lui pretende di fare il piccolo cabotaggio e non si rende conto di essere invece in alto mare nel bel mezzo di una burrasca.

Per chiudere questa similitudine che ha rotto un po' le balle anche a me, voglio dire questo: il PD sta uscendo da una profonda crisi ed ha capito che per farlo deve darsi una connotazione chiara e decisa, altrimenti ritorna nel limbo dei tanti partitini.
Non può permettersi incomprensibili giochi di astuzia ma ai suoi elettori deve dare in primis certezze sulla sua capacità di gestire il governo del Paese.

Dopo, arriveranno le alleanze e l'alchimia politica, adesso deve ancora dimostrare, non pretendere.

Siamo nelle stesse condizioni di hitler quando spostava a tavolino divisioni e armate che erano state da tempo distrutte.

Questo è quello che, innamorato elettore di sinistra, spero che il PD eviti.

Dobbiamo tornare ad essere forti per nostro merito, per poter fare poi una sana politica di distribuzione della ricchezza.

ps
mi sono fatto prendere la mano... è che ieri sera non ho bevuto la mia solita camomilla alla sambuca.
La mia visione della politica è in diretta comunicazione con gli infantili sogni di giustizia.

Incredibile Leganord...


Non è assolutamente vero che la Leganord sia composta da persone scarsamente interessate alla letteratura.

I giovani leghisti hanno dismesso le zappe, adesso vangano con il PC.

Volano i monumenti a Milano


Prima il duomo in versione da asporto,
adesso il Tycoon.

Domani Leganord?

Occhio al regime mafio-leghista!


Anche oggi il nostro splendido PresdelCons ci ha spiegato, ospite dell'accogliente televisione di Stato, che la mafia italiana è solo una delle sei esistenti al mondo ma che è la più chiacchierata per colpa della tv e di certi scrittori italiani.

Al suo fianco il ministro Larussa ha spiegato che le Forze dell'Ordine, dietro impulso del Governo, stanno ottenendo enormi risultati nella lotta alla mafia.

Nessuno ha nominato la Magistratura, unica vera e capace nemica delle mafie, ed ai cui ordini operano le Forze dell'Ordine nella lotta contro la criminalità.

Quindi, dopo Mangano, eroico ergastolano mafioso, adesso sappiamo che la mite mafia viene sistematicamente denigrata da certi sceneggiati e da scrittori in cerca di notorietà.

Niente omicidi, massacri, traffici e corruzione, quindi, solo una cattiva stampa.

Ma ne è proprio sicuro, signor Presidente?

giovedì 15 aprile 2010

mercoledì 14 aprile 2010

Forza Bersani!


Pensavi di pilotare una Ducati e invece ti ritrovi con una bicicletta?
Pazienza: gli altri non stanno meglio, anche se per adesso fanno gli sboroni.

La serietà paga.

Continua così, magari con un po' di convinzione in più.

Chiudere il PD sarebbe imperdonabile: dobbiamo crederci tutti, laici e credenti.
Amen.

Ictus, questa brutta bestia.


In genere ti lascia secco, non hai neanche il tempo di capire che stai scendendo dalla giostra.

Altre volte sembra più gentile e tu credi di averlo superato, anche se con qualche ammaccatura estetica, tipo paresi facciale, ma non è così: il cervello resta ammaccato in modo non reversibile, anzi...

Guardate questo esempio di degenerazione:

Silvio incazzato, Bertolaso ora sa cosa è una tragedia.


Ma si può lasciare da solo un anziano signore in mezzo ad una strada per ben 45 minuti?

Se poi tutti sappiamo che quella strada pullula di stagiste ed escort e che quell'anziano signore è indifeso di fronte al virginale fascino muliebre... poi ci lamentiamo che i capitali italiani fuggono all'estero!

Mah!

Salde mani e unità d'intenti al timone dello scalcinato cargo "Italia".

martedì 13 aprile 2010

"Mi ricordo montagne verdi... ma non dimentico la gnocca"


Accorata canzone di un detenuto a Sanvittore.


Mi ricordo villa certosa
e le tette di una velina
che giocavan con la mia mano
non ricordo più il motivo.

Poi un giorno un carabiniere
disse vestiti vieni con me
io risposi preferisco andare
le manette disser di no

Quante volte ho cercato gnocca
quante volte ho trovato Omar,
Sanvittore aveva mille sguardi
io sognavo il mio bel lettone

Il mio destino, è quello di restare qui,
col secondino più non litigo perchè
due calci in culo eviterò.

Mi ricordo Palazzo Chigi
e le corse delle ministre
ogni volta che io chiamavo
"Uè Bocchino vieni un po' qui"

Arrivava sempre in ritardo
perchè quelle stupide gnocche
obbedivano ciecamente,
lo succhiavano prima di entrar.

Io ti amo mio dolce Omar
se permetti però un pensiero
alla gnocca che stà li fuori
io lo mando e ne son fiero

Il mio destino, è quello di restare qui,
col secondino più non litigo perchè
due calci in culo eviterò.

Il crollo morale della Destra italiana


Siamo certi che questa che ci governa abbia una qualche attinenza con la Destra del dopoguerra?

Mi viene difficile affiancare qualcuno dei protagonisti di oggi con quelli che animarono la Destra degli anni 50, 60 e 70.
Gli Einaudi, Merzagora, Almirante sarebbero fieri di essere stati sostituiti dai Berlusconi, Bossi e Calderoli?

A cosa si ispira questa destra accattona?

Sembra più al malloppo e al sesso estorto che ad un qualsiasi ideale.

Sempre che qualcuno non ritenga un ideale il non condividere il pane in famiglia, fra chi più ha e chi stenta a campare.

Una tranquilla giornata da segretario PD

Aria di fuga...


C'è che si è travestito da soldato tedesco, chi si atteggia a riformatore della Costituzione girando sia in braghe di tela che senza braghe, chi si dichiara "mai condannato" e chi si dichiara demie vierge mentre sbrana anziani attributi maschili, però al momento giusto viene sempre ristabilito il naturale ordine delle cose.

lunedì 12 aprile 2010

La maledizione di D'Alemkamen

Mestamente stiamo arrivando al capolinea...


... di un'epoca della nostra storia che non ha saputo dare una ragionevole spiegazione al fenomeno del berlusconismo.
Qualcuno riuscirà a spiegarci il perchè siamo stati così stupidamente supini al fascino di un Danny De Vito nostrano, tanto da accettare da lui tutti quei vizi, quelle colpe e l'incapacità a governare che mai avremmo perdonato ad alcun altro?
Cero che un percorso di riabilitazione psicologica collettivo potrebbe aiutarci.

Repentina smentita della presunta confessione dei tre medici italiani di Emergency.


Noi italiani lo davamo già per scontato. ma non per la certezza dell'innocenza dei medici (di cui siamo tutti convinti) ma per il fatto che la cosa era gestita da quel pidiellino gracile gracile che è il nostro simpatico Ciccio Frattini.