Cerca nel blog

mercoledì 29 dicembre 2010

Morte assistita

Quante belle parole si possono dire al calduccio di una famiglia, nella serenità di una salute sotto controllo, e nel conforto di una società a cui appartieni e che mostra la sua solidarietà.

Ma le stesse parole le puoi pensare quando ti ritrovi rinchiuso per sempre in un corpo immobile che percepisce ma non può comunicare?

Ma, l'ipocrisia, paga così bene?

Nessun commento:

Posta un commento