Cerca nel blog

sabato 22 gennaio 2011

Uomini e donne di mafie

Arrivano in TV armati sino ai denti di arroganza, voce squillante e con in memoria i salmi di Santo Silvio Martire, Innocente e Vergine.

Non conversano, ma utilizzano la poltroncina a mo' di pulpito e sciorinano tutti i salmi, uno ad uno, a santificazione del loro Martire, Innocente e Vergine (spiritualmente parlando, precisano subito a bassa voce).

Tutti gli altri ospiti, e tutti quei telespettatori cui si è guastato il telecomando, sono costretti ad ascoltare le loro esagitate e strampalate geremiadi.

Ieri notte, il buon vecchio "Straccio" di Lotta Continua, in arte  Paolo Liguori, ha intrattenuto gli astanti con una conferenza dedicata al salmo "Che c'avete da di' de la Minetti? E' una donna come la Bocassini e quindi c'hanno lo stesso peso, la stessa dignità e la stessa onestà e mo' ve lo dimostro".

Per dimostrare l'enunciato, ha esibito una bilancia dei valori umani di colore rosso (è un convinto berlusconiano ma è anche un sentimentalone che non si è mai dimenticato il primo amore), sui cui piatti ha posato le due contendenti.

Il suo viso radioso si è trasformato in una maschera tragicomica nel vedere scendere repentinamente il piatto dedicato al PM Bocassini mentre le sua prediletta Nicole volteggiava estasiata fra le pestilenziali nuvole esalate dal bunga bunga.

Ripresosi dallo sconcerto, ha dichiarato: colpa della bilancia rossa, se avessi portato quella trucc... quella azzurra che mi aveva dato Silvio, avrei avuto ragione.

Al termine del programma la Berlinguer non è riuscita a trattenere un sorrisetto di compassione.

Nessun commento:

Posta un commento