Cerca nel blog

giovedì 3 febbraio 2011

Umbertone

Fluck - come va, Berto, ti vedo pensieroso, preoccupato, cupo... si può dire che ti girano i coglioni?

Umbertone - adesso che sei arrivato tu, se li tiro fuori mi alzo come un elicottero.  E se fai qualche battuta su cosa si alza si e cosa si alza no, ti posiziono una scarpa sul coccige.

F. - Muto sto. Però, a leggere la tua espressione, sembra che ci siano un paio di cosette che disturbano la tua quiete interiore.

U. - Sono tre: Berlusconi, la gnocca e Trota.
        Berlusconi perchè a me la base mi sta già mandando affan... solo perchè oggi non è passato il federalismo: sono 20 anni che non ci riesco, uno più uno meno cosa può cambiare?  A lui che racconta che era convinto che la Ruby fosse la nipote di Mubarak, gli credono tutti, anche Mubarak, e nessuno lo manda lì, affan...
         La gnocca perchè, la prima volta che ho provato a farci un giochino un po' sfizioso, mi ha mandato anche lei affan... che ancora ci sto andando.
         Il Trota.  Perchè continua a respirare!  Si fa mettere le corna da un culo flaccido e lui?  Respira in libertà e fa respirare anche il culo flaccido.  La madre gli ha dato la lupara di famiglia e gli ha detto "va' a fare il tuo dovere", sai cosa ha fatto? E' andato a denunciare l' arma in questura.  Per lui questo era il suo dovere di cittadino.
Dovrei mettermi a ridere, eh, pezzo di komunista senza dio?

F. - effettivamente c'è molta gente che è messa meglio di te.  Ciao, rottame.

U.- ciao coglione.

Nessun commento:

Posta un commento