Cerca nel blog

mercoledì 11 maggio 2011

Giulio

Il tenero Giulio è in preda al panico: il suo capo ufficio, il cav Silvio, è in pieno marasma senile ed è sempre sul punto di cancellarlo dal suo testamento.  Gli rimane la speranza che il suo padrino di cresima, tale Umbertone La Paresi, non si perda definitivamente dietro a qualche altra gnocca e lo lasci solo nel deserto del day after la fine del berlusconismo, così sta frequentando un corso accelerato di legaiolismo.

Il primo esame sostenuto a Bologna non sembra sia stato esaltante.

E neanche le sue tecniche alternative di leccaculismo sembrano esenti da effetti collaterali.

Chi vivrà vedrà,

Nessun commento:

Posta un commento