Cerca nel blog

mercoledì 1 giugno 2011

Al merito

La battaglia di maggio a Napoli e Milano è stata drammatica, senza esclusione di colpi, non sono stati fatti prigionieri e la disfatta dell'esercito berlupatano totale, senza alibi alcuno.
Però il generoso Silvio ha voluto lasciare ai posteri traccia indelebile delle orribili ferite inferte ai suoi colonnelli ed a quelle lacerazioni ha dedicato un monumento marmoreo che campeggerà a Palazzo Grazioli a monito delle future generazioni.
Nel contempo ha voluto premiare i più resistenti ed ostinati, ed anche maggiormente feriti, difensori dell'idea berlusconiana in quel tragico frangente.

Monumento alla terribile lacerazione.

Nessun commento:

Posta un commento