Cerca nel blog

giovedì 4 agosto 2011

8 settembre 2011

Un altro 8 settembre è alle porte, un'altra volta l'Italia è stata tradita dal suo duce.
Il buffone del Consiglio ieri ha passato in rassegna le sue scalcagnate truppe disposte in gran parata, per convincersi di essere ancora l'uomo della provvidenza, il tycoon che tutto il mondo invidia, il latin lover delle zoccole, il nostro presidente del Consiglio.

La pernacchia che il mondo gli ha rivolto lo ha terrorizzato ed ora è inerme, irrigidito in mezzo all'autostrada, mentre il TIR della crisi arriva strombazzando a tutta velocità.

Signor Presidente Napolitano, La preghiamo, intervenga, tenti di risparmiarci i tristi giorni di 68 anni fa'.

Nessun commento:

Posta un commento