Cerca nel blog

lunedì 15 agosto 2011

Bergamo

Si parla di ridurre o addirittura di annullare le province, ma la cosa deve necessariamente interessare le "altre" province e non quelle legaiole.
Così si è espresso l'elegante ed austero leader legaiolo spiegando, de jure, le motivazioni di tale eccezione.

Viva l'Italia unita ed il suo monolitico governo




Provincia si, provincia no.

Nessun commento:

Posta un commento