Cerca nel blog

sabato 24 settembre 2011

Strani partiti quelli...

dove il presidente nomina il segretario e poi il segretario nomina quel presidente come candidato alle elezioni del nuovo presidente.
Anche dopo due o tre governi già diretti e magari mal sopportati dai cittadini.

Beati questi paesi con tante certezze!

Italia e Russia, per esempio, che mai rinuncerebbero ai loro amati silvio e vladimiro.




Nessun commento:

Posta un commento