Cerca nel blog

lunedì 30 aprile 2012

Astuzia legaiola

La 'ngrangheta è in crisi di credibilità da quando si sta ipotizzando un suo coinvolgimento nei ridicoli, ma loschi, traffici fatti dai tesorieri della leganord all'insaputa del boss dei "boss bauscia", tale Umbertùn Coppola B.

"Ladri e assassini si, ma pirla no" ha dichiarato in stretto dialetto calabrese il portavoce dell'importante associazione cosentina, commentando le ultime notizie di stampa.



1* maggio 2012: Commemorazione del Lavoro

30 aprile, giorno dei tagli alla spesa, il Cdm è ancora all'opera.

I disoccupati si chiedono se questo Natale potranno ancora festeggiarlo in Thailandia o alle Bahamas.

Meno problemi per i pensionati ormai esperti di queste cose: investono in loculi: i loro.



La coscienza di Silvio

...non è serena e questo condiziona la sua immagine estetica.

Alla sua età la mancanza di un regolare sonno ristoratore rende il viso sfatto, quasi emaciato e le borse sotto gli occhi resistono anche all'assalto dei più famosi chirurghi estetici.

Il motivo della sua patetica espressione?  Un incubo ricorrente in prossimità della sentenza nel processo "Ruby" in cui lui sogna di ritrovarsi, condannato, davanti ad una ghigliottina dalle inquietanti dimensioni poco adatte al collo di un uomo.

E il dubbio è una atroce condanna.



domenica 29 aprile 2012

Bersani e gli altri

Sono momenti duri ed una affermazione sensata fatta da un politico sensato fà sempre piacere: toglie un po' d'ansia da queste giornate piene delle gesta di politici rapaci quanto improbabili.



Tragedia a Gemonio

Un povero anziano demente si aggira da una bettola all'altra alla ricerca di un qualche alcolista stordito che lo ascolti senza capire.
Ha cose strane da raccontare il vecchiaccio, come quella che siccome i socialisti di craxi hanno rubato leggermente più di lui, lui ed i suoi complici legaioli non sono colpevoli di niente.

Da sghignazzare dal ridere, se il torbido rottame non nominasse il Partito Socialista Italiano, un partito che fa parte della storia eroica e riformista italiana, ospite di tanti politici galantuomini, prima dell'arrivo di Craxi e del suo pupillo silvio.



sabato 28 aprile 2012

Gara di furto con prescrizione

Ridicola agonia della seconda repubblica.

Quella di Bossi e di Berlusconi, per intenderci.




Ma come si fa a cancellare i legaioli?

Deturpano il panorama sociale anche più squallido, a Quarto Oggiaro ogni tanto ne chiamano un paio per sentirsi leggermente aristocratici, nei bassifondi di Calcutta indicano i turisti bergamaschi per stimolare allo studio anche i bambini più testardi ammonendoli "volete diventare come quelli?".

Non se ne può più,  deleghistiamo la pianura padana: è un impegno verso le generazioni future.



venerdì 27 aprile 2012

Patacca cinese made in Genova

"Le frodi alimentari fanno ricchi un sacco di cinesi" deve aver pensato il sommo Beppe, "e io chi sono, un pesce veloce del Baltico? Cioè un merluzzo, alias baccalà o stoccafisso? Giammai!"

La risposta alla sfida cinese del tarocco sta tutta qui, in questa sigla M5S che tanto ricorda un letale pacchetto di vecchie sigarette del monopolio italiano.

Ha fatto bene Di Pietro a prendere le distanze da uno sfasciacarrozze che sfrutta l'antipolitica per fare quella politica sporca e qualunquista di cui ci siamo stancati



Patanìa: cronaca da Sanvittùr

Dopo un acceso dibattito nel consiglio di amministrazione della Leganord spa riunitosi regolarmente nell' ufficio matricola, il presidente-segretario ha voluto fare una comunicazione urbi et orbi:

Eccovela






Ma Silvio e la Finmeccanica...

perche si sono messi in concorrenza?

L'ineffabile lavitola ha appena affermato che Silvio gli ha dato 5 milioni di euro per pura riconoscenza (dovuta a che?) e che comunque lui, lavitola, gli ha fatto un favore perché Finmeccanica lo avrebbe pagato meglio.

Sorge spontanea una domanda (cit.), dove si sono trovati in concorrenza il nano e Finmeccanica: nella vendita di armi di distrazione di massa o nello smercio di balle spaziali?



giovedì 26 aprile 2012

Monti uber alles

Ci fa sicuramente piacere che il nostro energico Professore sia rispettato ed ammirato ovunque, ma quando sentiamo che gli amici krukki esaltano qualcuno, sentiamo in automatico un certo prurito alle chiappe.

Occhio che non mettano una divisa anche al nostro libero e laico PdC.






mercoledì 25 aprile 2012

Visti sul pratone di Pontida

Con i legaioli non si capisce mai se stanno facendo una merenda, una manifestazione o un gay pride.



Occhio al 2013...

perchè, se i Maya dovesser aver sbagliato i calcoli, potrebbe essere un  anno fantasmagorico, un anno che farà da spartiacque nella storia dell' umanità: l'anno in cui verrà svelato l'ultimo mistero di Arcore.
Chi guiderà il nuovo PdL?

Una fidata voce dell'aldilà ci ha segretamente confidato che...


martedì 24 aprile 2012

Dipendenze letali... per quelli che non ce le hanno

Corruzione, chiamata anche "sindrome del Pirellone" è una tossicodipendenza che sta sterminando i vecchi politici in disarmo.

Attendiamo fiduciosi il loro ricovero nelle Comunità di recupero refurtiva di Sanvittore e Regina Coeli.



Silvio e Angelino il mangiasegretari.

Quando si invecchia male non è raro per un uomo innamorarsi di una giovane donna ed illudersi di tornare all'ormai dimenticata giovinezza.

Per il Silvio no: lui, che di giovinette ne ha avute di tutte le razze, la senilità la interpreta in funzione dei tempi in cui fagocitava capitali vagabondi e consigli di amministrazione con una foga da conquistador spagnolo e facendo suo il truce motto "vae victis!"

Peccato che, essendosi reso impresentabile anche agli ospiti di Rebibbia, debba delegare l'attuazione dei suoi stravaganti sogni di potere al povero Angelino, suo mite, educato, compunto e servizievole segretario tutto fare.

Il quale Angelino in questi giorni sta freneticamente telefonando a tutti i segretari di partito italiani   per scongiurarli di non prendere sul serio il vecchio tycoon, perchè lui, Angelino, non si è mai alimentato di segretari e neanche di sottosegretari.

Povero Angelino...





lunedì 23 aprile 2012

Lesson One

Per venire incontro alle ridotte capacità intellettive di alcuni miei amici verdevestiti, riporto un disegno esplicativo delle  due diverse scuole economiche attualmente in competizione nel tentativo di uscircene da questo gran casino chiamato crisi..







domenica 22 aprile 2012

Costosi pesi morti

Ministro Passera, se vuole suggerimenti per i tagli alle spese da effettuare, potremmo aiutarla noi, non si faccia scrupoli: siamo qui per perseguire il bene dell'Italia.



Pensionati ed esodati, separati dalla nascita.

Certo non capiterà al petite Sarkò il destino dei clienti della Fornero ed il suo problema, come quello di Silviò, sarà di come passare le giornate.

Per il nanetto nostrano potrebbe sorgere anche il problema di "dove" trascorrere un po' di tempo, ma lui sicuramente, troverà una soluzione a lui opportuna.



Fornero in cerca di guai

A me resta simpatica, ma capisco chi storce la bocca ogni volta che si esibisce in comparsate o battute nello Zelig della politica piazzarola.



sabato 21 aprile 2012

Il Bene secondo l'Umbertùn.

Il viso atteggiato ad una espressione affranta, gli occhi che negano quanto la bocca sta affermando e il capomandria legaiolo ha designato il suo successore, tale robertino tastierista,  a capo dell'associazione bocciofila "leganord" pronunciando catarrose parole che alcuni hanno interpretato così: "anche quel boia di tastierista potrebbe essere un bene per la Lega".

Non c'è anima viva, dal polo nord a quello sud e tutto intorno alla panciuta terra, che ci creda, ma così impone la politica, da Giuda in poi.








Silvio scontento

Ma cosa pretende ancora dalla vita, un'altra presidenza del Consiglio?

Put... vuoi vedere che ci pensa per davvero?



Gheddafi - boutique del burlesque.

A questo ormai muto personaggio, il prode Silvio ha attribuito sia l'invenzione del bunga bunga che la fornitura degli appositi costumi da burlesque.

Da lassù, dove ormai la bugia è bandita, lo sciagurato Muammar rivela la sua scottante verità.

Lotta tra due titani della menzogna.



venerdì 20 aprile 2012

Ci mancava il burlesque...

ormai Berlusconi vive solo nell'esoso ricordo di escort, veline e simile cianfrusaglia umana.



Costo della politica al femminile.

C'era una volta il berlusconismo



Mussolini, Berlusconi, Grillo, Bancarotta

"Historia vitae magistra", noi ragazzini traducevamo sui banchi di scuola e per tanti di noi, troppi, deve essere rimasto un semplice esercizio di traduzione e non un insegnamento se, dopo il ferale Benito e lo scalcagnato Silvio, adesso rivolgiamo il nostro entusiasmo all'aspirante bancarottiere Beppe, guitto da carrugi che propone di non rimborsare i BOT, così, tanto per uscircene dalla crisi.

Ma disprezziamo così tanto chi ci sta mostrando che dalla crisi si può uscire anche senza imbrogliare?

Urlano "chi sbaglia deve pagare" e poi sono i primi a volerla fare franca.

Mah, misteri italiani.



giovedì 19 aprile 2012

I nuovi senzatetto

Misera Italia, se non possiamo più permetterci di regalare appartamenti e privilegi a siffatti personaggi che tanto onore e ricchezza hanno apportato al nostro Paese!

ps
Calderò, stò a scherzà... possina...



"Io una spia?"

"Non si usa più quella parola lì, maleducato!"

Irritato per la volgarità del termine usato dall'ex ministro Maroni che gli aveva brutalmente chiesto "uè, testina di lombrico, ti sei messo a spiarmi proprio a me che sono stato il capo degli spioni? Ma sarai deficiente, oltre che paraculo?", il raffinato capo supremo delle forze cassoeulate patane, ha chiosato: "service", si dice adesso, brutto pirlùn de un cujùn de un balengo!"

Disorientato per la preziosa padronanza delle linque del sommo ex condottiero del marciume legaiolo, il viscido ex braccio destro del padre di trota non ha potuto fare altro che girare di spalle mormorando ad alta voce: " questo, oltre che str***o vuole anche fare il professore come quell'altro lì, quel Monti di m...".



martedì 17 aprile 2012

Non ci è bastato Silvio? Tranquilli, è in agguato Grillo.

Poche ore fa' il Beppe dei carrugi ha scritto un post sul suo blog che in pratica dice: "tutti gli altri sono ladri e io no, tutti gli altri hanno rovinato l'Italia e gli italiani, ma non io, che comunque me la sono scampata perché sono uno di loro, mica  un poveraccio (ma soprattutto coglione) come voi, e adesso non vi resta che impiccarli tutti ed eleggermi Re d'Italia.
Poi ghe pensu mi.

Gli altri, naturalmente sono i politici, tutti i politici, dal primo all'ultimo, in Parlamento e nelle istituzioni, eccetto  lui e i suoi eletti nel M5S.

Riassunto così sembra una cosa che potrebbe avere una sua logica truffaldina in un caso di circonvenzione d'incapace... e purtroppo lo è.

Lui vuole solo distruggere.
Fortunatamente agli italiani non interessa tanto la vendetta, quanto riparare  i danni causati dal berlusconismo: poi, chi ha sbagliato pagherà.






Via del Passo Indietro, numero 29 - Roma

E' in corso una epidemia di passi indietro: gente in strada per applaudire i cellulari della polizia, le aspiranti tricoteuses deluse dichiarano "la Francia sempre avanti a noi, vergogna!"







Alle altrui chiappe è dovuto rispetto

...questo è quanto afferma il pacato (ma non fatelo incazzare) segretario Bersani, assecondato anche dagli altri due segretari della maggioranza.

Vediamo come andrà a finire.



lunedì 16 aprile 2012

Leggenda metropolitana...

dice che il pratone di Pontida, quello delle scampagnate legaiole, sia di proprieta' di Berlusconi, l'Umbertùn dice che e' suo e la Lega dice boh...

C'e' pero' qualcuno che pensa: ma se i soldi li abbiamo sempre tirati fuori noi perche' quelli dei rimborsi emigravano in Tanzania, e' giusto che a noi rimanga solo un Trota appiedato?

Attendono ridicola risposta





domenica 15 aprile 2012

Vi ricordate di Berlusconi

...e delle risate che ci faceva fare con la sua compagnia di guitti?

In tempo di crisi anche il suo ricordo serve per strapparci un sorriso.



Barbari furbacchioni

Tutte 'ste parole "pulizia, orgoglio, onestà, chi sbaglia paga e via andare", non riescono ad  abbellire l'obbrobrioso mascherone avido ed egoista della leganord bossian-maroniana.

L'aver scannato un vitellino da latte ed una ingenua cavalla non più fattrice non ha smosso alcun pelo al loro supremo dio che si è bene guardato dal concedere ai bramosi dirigenti la grazia di una nuova verginità.

Rién va plus, altro giro altro gioco... con giocatori onesti, possibilmente.





Segretario Bersani: il nostro antipanico.

Quando ascolto il pacato ex governatore dell' Emilia Romagna, mi sparisce l'ansia provocata dall'apparizione in TV del PdC Monti o di uno dei ministri Passera e Fornero.

E non c'è alcun ticket da pagare.
Incredibile, visti i tempi.



venerdì 13 aprile 2012

Travolgente Leganord

In primavera le valli alpine ruggiscono, i loro torrenti si ingrossano ogni giorno di più e la travolgente piena urla dimenandosi fra le rocce.

Roba che ti porta in atmosfere fantastiche, roba che ti risveglia sensazioni ancestrali.

Peccato che quest'anno la magica musica alpestre si sia trasformata in una orrida cacofonia a causa dell'assordante coro di belati proveniente da ogni luogo che ospiti un povero legaiolo deluso..

Passerà.



Parla il Cielo

Anche il cielo, inteso come luogo metafisico, ha le sue brave perturbazioni, di questi giorni.



Chi trova un tesoriere trova un amico

Proverbio legaiolo



giovedì 12 aprile 2012

Micragna legaiola

Micragna, sia morale che etica, di un tizio che ci ha governato negli ultimi 10 anni sapendo solo mostrare il dito medio, ruttare e spernacchiare.

Hanno espulso la Rosi Mauro, una figura politicamente marginale imposta come vicepresidente del Senato, e per quale motivo? Non per incapacità, non per indegnità, non per corruzione, ma perchè ha disobbedito al fraudolento Bossi che le imponeva di pagare pubblicamente per le fregnacce da lui stesso combinate.

Superior stabat lupus... attento umbertùn, che non ci vorrà molto a che sarai tu a trovarti al posto del povero agnus.



Politica sepolcrale

Ieri si è visto in tv un esponente del più sepolcrale dei partiti italiani, la Leganord per intenderci, tale maroni roberto da Varese che con un faccino compunto da giuda in piena attività, parlava dell'etica leghista, della morale del carroccio, della gloria di una sconosciuta patania.

Quelle parole, uscite con loro riluttanza fuori da quelle labbra esangui da zombi, stridevano con l'espressione avida dei suoi loschi occhietti inutilmente ravvivati da due cerchietti di plastica rossa.

Aldilà degli sfottò che ho sempre regalato agli amici "legaioli", ho sempre avuto rispetto per la passione e l'illimitata fiducia che i leghisti di base hanno avuto verso il loro movimento.

Ben altra considerazione meritano i bossi, i maroni, i calderoli, i borghezio, il cerchio magico ed i barbari sognanti, rappresentanti di quella marcia politica affaristica che stiamo tutti combattendo per far sopravvivere la nostra amata Italia.




martedì 10 aprile 2012

Però, a pensarci sopra...

se contro la Rosi Mauro non emergerà nulla di penalmente rilevante, ieri a Bergamo sarà andato in scena un'altro processo contro una persona rea soltanto di essere un povero cristo meridionale, di fronte ad un Barabba importante brigante del nord.

Ahi, ahi, ahi...signori legaioli, non ne indovinate una!

Ringraziate il vostro Dio che vi ha regalato degli elettori ciechi.



No, non è facile gestire

...una agenzia di investimenti finanziari.



Compagni d'armi

Nella dura guerra del mantenuto è necessario disporre delle armi adatte per sopravvivere.
T'è capì, pirlun de un trota, che il cuore di mamma anziana non vale quanto una gnocca fresca?

nipotine e figliastri




lunedì 9 aprile 2012

Cleopatra patàna

Fra un ruttino da birra, un rigurgito di cassoeula ed un peto malandrino sfuggito arbitrariamente al controllo, felici passavano le ore in via Bellerio, ma un destino birbaccione, figlio di escort e nipote di tangenti, ci ha messo lo zampino e... patapunfete!

La Cleopatra de noantri sta cercando un aspide, ma per adesso ha trovato solo qualche biscia puzzolente.

 Ci vuole le phisique du role, per certe cose.






.



Nudo alla meta...

questo però ce lo poteva risparmiare.



Tragicomica Leganord

Dall'alto della sua posizione di segretario politico, il dott. Umberto Bossi non si poteva interessare anche di quanto succedeva nella cucine, dove operavano le fedeli e fidate moglie e badante.

Alegher, alegher che 'l bus del cul l'è negher!


domenica 8 aprile 2012