Cerca nel blog

lunedì 23 luglio 2012

La Minetti vuole espiare

...ed è pronta a rifarsi una verginità, si ritiene morale, in terre assai lontane (Los Angeles) a condizione che possa flagellarsi con un beauty center in proprietà ed un contratto per una interminabile fiction.

La si è vista entrare in questura ad occhi bassi per rinnovare il passaporto, con rivoli di lacrime che lasciavano una melanconica scia sul rovente selciato e le chiappe strettissime, nel terrore che Formigoni venga dimesso troppo presto e la pacchia del Consiglio regionale svanisca in un attimo, come una sveltina sulla spieggia.




Nessun commento:

Posta un commento