Cerca nel blog

lunedì 20 agosto 2012

C'è uno strano personaggio...

che rallegra le serate afose dei pochi turisti che visitano Roma.

Si tratta di un ometto dall'aspetto insignificante e dallo sguardo un po' così, da tossico più che da mona, che ogni sera esce da palazzo Grazioli ed esclama "questa è casa mia", poi passa davanti a palazzo Chigi ed esclama "questa è la mia garçonniere", passa quindi davanti a Montecitorio ed esclama "questo era un casino e l'ho fatto chiudere. Legge Merlìn, ragazzi!" ed infine si sofferma davanti a palazzo Madama e con un sorriso che vorrebbe essere radioso ma che rimane disperatamente ebete esclama "qui ci tengo i miei consigliori e le mie olgettine, è la mia foresteria".

Si dirige quindi verso palazzo Grazioli, per ricominciare il tour.

Un signore distinto che lo segue ovunque, un noto psichiatra, spiega "non allarmatevi, è semplicemente regredito a quando era PdC, non è riuscito a superare il trauma del calcio in culo. Pensate che vorrebbe addirittura ricandidarsi..." e scoppia in una educata ma fragorosa risata.


Non svegliatelo, potrebbe raccontare una barzelletta.

Se questa sarà la terza Repubblica....

Sul sito di Unione Italiana, presunto raffinato ed accogliente partito che ambisce a guidare il post berlusconismo governativo, è apparso oggi, a firma Librandi, un tenero elogio ai poveri imprenditori italiani di successo costretti a fuggire dalla loro terra avida di tasse, a bordo dei loro scalcagnati barconi, senza neanche fare in tempo e riempire le taniche di carburante acquistato di frodo, esentasse.

E chi ti mette in prima fila fra le vittime, il pirotecnico Librandi?

Penserete al gotha degli industriali italiani, tipo Agnelli, Falck o tanti altri... macché, ci mette Lui, il "Tribula" di cuneense memoria!

Incredibile! Leggete queste quattro righe che sono state scritte parecchi anni fa', senza che nessuno ne denunciasse qualche inesattezza:  http://www.vip.it/briatore-tribula/



martedì 14 agosto 2012

Il PdL e l'imbarazzo di stomaco.

"Imbarazzo di stomaco", sotto questa voce vengono in genere classificati certi imbarazzanti eventi intestinali quali flatulenza, borborigmi, diarrea, eccetera e nessuno ne è esentato, figuriamoci il partito dell'amore a pompetta.
Ecco alcune stravaganti avvisaglie avvertite in questi gioni.




Confetti rosa per un puttaniere


Stava il vecchio zoccoliere rattrappito nel lettone fantasticando sull'ultimo modello di pompetta peneale con vibratore incorporato, quando Daniela, la  virago cuneense ammiratrice di Sallustik, irruppe senza preavviso nella stanza.

-Tu ti devi sposare!
-E togliere le mani da quel vermiciattolo inanimato, aggiunse.

Il quale vermiciattolo inanimato altro non era che il futuro contenitore della chimerica pompetta che Silvio sperava avrebbe risolto per l'ennesima volta le imbarazzanti conseguenze di una prostata suicida.
-Non è come tu pensi, si affrettò a precisare il zoccolier cortese, mentre una vampata di rossore veniva mascherata da 12 mm di cerone.
 -E poi, perchè dovrei? riuscì a mormorare tentando di superare il momento di disagio dovuto al fatto di essere stato sorpreso in un atteggiamento da dodicenne.

-Perchè ti è venuta la mattana di candidarti premier e, siccome i soldi li cacci tu, nessuno può impedirtelo; ma di ridurre i danni si può tentare.

-Cioè?

-Cioè l' Italia ha bisogno di una first lady bella, brillante, educata, devota, colta e casta.

-Tu?

-Si.

L'ambulanza arrivò in tempo e Silvio fu tempestivamente preso per il costoso impianto pilifero cranico e mantenuto in vita.

Questo raccontano i pettegolezzi, sotto la fedele esposizione di come andarono i fatti.



lunedì 13 agosto 2012

Un assegno padulo per il maggiordomo di herr Ratzinger?

"Brigadiè, lei non sa quanto sono disordinato io. Quell'assegno da 100.000 euro intestato a Papa Ratzinger? Boh, gli sarà caduto dall'aspersorio... sa lui è pieno di quella roba lì.".

Sembrava leggermente infastidito l'ex maggiordomo di S.S. mentre la solerte guardia vaticana gli perquisiva l'abitazione, trovandovi anche quello strano foglietto.

 Ad un certo punto il presunto servo infedele porse le mani al cielo, gli indici ed i pollici distesi a formare due archi di un cerchio mentre le restanti dita rimanevano chiuse a mo' di pugno e le agitò, tanto da sembrare una imbarazzante minaccia.

Ma il cielo non si fece intimidire e dalle rade nubi bianche si diffuse una voce dal timbro tenorile che stonava con la paterna dolcezza con cui rivolse al meschino una sola, criptica parola: "coglione".




sabato 4 agosto 2012

Previsioni pre elettorali

Un noto studio di chiromanzia ha pubblicato oggi uno degli scenari post elezioni più sognati dagli italiani.

Non li facevo così rancorosi i miei amati connazionali, però... ih ih ih!







Lavitola è indignato!

Non si dà ragione della pervicacia con cui i PM si ostinano a prolungare la sua permanenza nelle patrie galere anche d'estate, quando le spiagge locali assomigliano così tanto a quelle dell'amata e ospitale Panama.

"Non ci tornerò più in Italia, avete perso un cliente" lo si sente ululare inferocito nell'ora d'aria.



venerdì 3 agosto 2012

Crollo di una Baronìa?

Sembra che il barone d'Arcore, tale Silvio il Corto, avendo dissipato in bagordi e sciagurate avventure politiche tutti i diritti televisivi che S.M. Bottino Craxi I° gli aveva concesso sul territorio italiano, si trovi in gravissime difficoltà.

In questo momento il barone sta tentando una difficile trattativa per salvare il salvabile.



Hasta la victoria, comandante Draghi!

Freddo e determinato il nostro campione Mario Draghi ha ripreso la lotta contro l'uomo nero di Berlino, l'orco Buba che tutto vuole e tutto stringe.

Riuscirà l'impavido toscano nella sua impresa?

Per me si.



giovedì 2 agosto 2012

Eppure era salito così bene in sella...

...sciabola sguainata, sguardo fiero e petto gonfio d'ardimento.

Ne è sceso mesto, alla Pellegrini, e con il dubbio che qualcuno lo abbia ben preso per il culo.

Frau Merkel, non avrà fatto un giochino sporco pro domo sua, alias prossime elezioni?

Bah, vacci a capire qualcosa con la politica.



"Fornero mon amour", ci fosse uno...

anche sbronzo, scemo o semplicemente legaiolo che lo abbia mai urlato o mestamente scandito tra sè e sè e la ragione, come sempre, va ricercata all'origine delle cose.

Si sa, è scientificamente provato, che le ragazze che frequentano le superiori e che preferiscono la pagella ai ragazzotti, non sono assolutamente indicate per fare nè le ministre nè le olgettine.

E' una verità verificata.



Bundesbank... pure tu mignotteggi?

Stando a questo articolo del novembre 2011 http://vocidallestero.blogspot.it/2011/11/la-bundesbank-puo-comprare-titoli-di.html anche la buba non disdegna di dare aiuto al suo governo di riferimento per non caricarlo di interessi eccessivi.

Se è vero, la sua intransigenza dichiarata assomiglia tanto a quanto ipotizzato nel titolo del post.



mercoledì 1 agosto 2012

Prof, ma è sicuro che...

Obama intendesse questo quando le ha chiesto di essere tutti più determinati nel salvataggio del soldato Euro?

Dice che tra guerra del Vietnam e questa crisi non c'è poi tanta differenza?

Effettivamente c'è puzza di napalm nelle Borse...