Cerca nel blog

martedì 25 settembre 2012

Santippe di Trastevere

Non essendo blasfemi nessuno si azzarderebbe ad accostare la "testa" di Socrate alla testina di vitello del povero Silvio, ma paragonare la sua energica  compagna alla incazzata Renatona, questo si che si può.

Ed anche il greve linguaggio forse si può accostare alle due figure femmibili.

Così come la proposta "non è successo niente, basta cambiare il nome al pdl, ghe pensi mi" convive benissimo con la nebbia che spadroneggia in quella testina di vitello.





Nessun commento:

Posta un commento