Cerca nel blog

martedì 16 ottobre 2012

Il Rifugista

Roberto Maroni, il pregiudicato segretario della leganord, vuole rifugiarsi (quello del rifugista è sempre stata una professione altamente qualificata della politica italiana) nel comodo e stuzzicoso Pirellone in qualità di presidente, visto che il Parlamento diventerrà presto territorio ostico per i raffinati legaioli.

Nulla di male, peccato però che così facendo lasci vacante il posto di segretario legaiolo a cui aspira anche il simpatico Pirla Salvini, che già incomincia a prepararsi nei fondamentali.

Questa mattina sua moglie lo ha visto uscire di casa armato di kalashnikov (ricordo di quando era deputato comunista al parlamento legaiolo) e passamontagna.
La povera donna è stata costretta a prenderlo per il gozzo (unica parte sporgente del suo corpo) e sbatterlo contro il muro strillando dolcemente "oè pirlùn solo di cranio, vai a caccia di banane oggi?"

Paonazzo per la difficoltà a far transitare aria dalla gola, il povero consigliere comunale è riuscito comunque a dire: "storicamente tutti i segretari della Lega sono stati dei pregiudicati... haaaaa... e io sono incensurato...haaaaa... una rapinetta e sono a posto..."

Indifferente, la donna ha mollato la presa, è tornata ai fornelli, ha ridotto la quantità di cassoeula da cucinare e si è comodamente seduta davanti alla tv.



Nessun commento:

Posta un commento