Cerca nel blog

venerdì 31 maggio 2013

Ultimo sussulto di un pesciolino ormai tirato a riva

Comunque tra poco l'anziana infermiera gli porterà la pillola della notte ed un una abbondante tazza di camomilla.

Buona notte, beppaccio.



Berlusconate sanvittoriane

Non vuole, o forse non riesce, a togliersi dai coglioni e ritirarsi in qualche isola caraibica a godersi il malloppo, è troppo avvinghiato al suo vissuto per trovare una via d'uscita legale: o fuga o evasione, terzium non datur.

Oggi assistiamo ad un processo che in via del tutto eccezionale non lo riguarda personalmente, però sempre delle sue malefatte si parla.

Poi si lamenta ed urla di essere perseguitato, ma che minkia pretende dopo aver combinato casini, guai e malandrinate che manco tutta la camorra ne ha combinato nella sua lunga storia.

Vabbé, per fortuna che c'è sempre una qualche casta fanciulla che fa da contrappeso.




Legge elettorale? Non è roba per gli elettori. Nano dixit.

E bravo il rasoterra nazionale, il ragioniere ligure non ha fatto in tempo a dire la sua ultima belinata che lui subito ne approfitta per sparare la sua ultima pirlata.

"Gli italiani non mangiano pane e legge elettorale" sentenzia il grasso lombardo mettendo insieme due diverse realtà: una è che il pane sta comunque scarseggiando, la seconda è che una legge elettorale meno truffaldina la mangeremmo anche senza pane.

Se tu non fossi una sciagura per noi italiani non ce ne potrebbe fregare di meno di quello che dici, ma purtroppo sei uno che ancora conta e dobbiamo mestamente limitarci a dire "ma và a cagher!"




giovedì 30 maggio 2013

Mai violenza sui bambini, donne e uomini!!

A scanso di sbagliate interpretazioni, chiarisco il mio convinto, motivato e profondo odio verso qualsiasi forma di violenza contro chiunque.

Detto questo mi sia consentito, in questo momento di feroce attacco alle donne, mai giustificabile, di ricordare sommessamente che anche il maschietto a volte molto spesso soffre.

Tutto qui.

Viva le donne.






mercoledì 29 maggio 2013

SMS dal sen fuggito...

Chi non ha mai sentito il verso "voce dal sen fuggita più richiamar non vale"?

Sicuramente la stralunata e apparentemente pasticcata  cittadina lombardi, capo gruppo (mica fichi) del m5s alla Camera dei deputati.

L'avesse letto non sarebbe stata tanto mona da mandare un sms di quel tenore agli onorevoli, pardon, cittadini, temporaneamente impegnati a tenere calda la seduta sul quale posano il loro onorevole culo.

Ma ormai è fatta, con intima gioia del loquace ragioniere ligure.






martedì 28 maggio 2013

Quinta colonna al pesto

C'era qualcosa di cabalistico in quel numero 5 del movimento stellato di grillo e adesso è stato scoperto l'arcano: quel 5 di grillo sta al 5 di quinta colonna e al 5 del Pentagono USA.

E così l'obeso ragioniere ligure, l'orca marina che se ne va a nuoto da Scilla a Cariddi, altri non è che uno spione al soldo di una potenza amica ma straniera.

Lo dice Bisignani, che è un po' l'Andreotti de noantri, in un suo libro intervista.

Beppaccio, ma che cazzo ti sei messo a fare, a giocare al Rasputin al soldo della Cia?

Non è roba per te, quelli sono dei professionisti con tanto di controcoglioni e tu non sei altro che un anche troppo fortunato saltimbanco.

Hai sbagliato a venire a rompere i coglioni agli italiani e ad ingannare 9 milioni di noi che adesso spergiureranno che loro con le spie alla Lino Banfi non vogliono più avere niente a che fare.

Eccoti qua, zimbello e traditore, a pagare l'ultimo conto: minkia che furbo che sei!



Mafia al femminile

Il sapiente Papa Francesco ha, per la prima volta, invitato alla redenzione anche la mafia femminile.

Sa vedere oltre i luoghi comuni quest' uomo, profondo conoscitore delle persone e delle anime.

Si, la donna mafiosa è pericolosa quanto, se non più, dell'uomo.

Difficilmente se il figlio di un mafioso lo diventa anche lui, la madre che lo ha cresciuto può vantare sempre una coscienza pulita.

Che poi la dolce santanché si senta chiamata in causa, è una sua questione del tutto personale.



E basta con 'ste leggi ad personam!

Il Pdl presenta la legge salva-Berlusconi “Blocco dei processi se pm è politicizzato” (la Stampa).

Nitto Palma ex PM apolitico che però a sua insaputa si è ritrovato ministro della Giustizia nell'ultimo governo Berlusconi, ha presentato, quale nobile pirlamentare di casa berlusconi, un disegno di legge che permetterebbe al suo disinteressato benefattore di non andare in galera.

No comment.

Finalmente si respira aria nuova, aria di riforme, aria di solita merda bungabungata.

E intanto i forconi sono dietro l'angolo.










Tristezza post coitum

Hanno sedotto milioni di ingenui elettori, ne hanno fatto carne da porci e cosa si aspettavano, di non provare mai quel senso di tristezza che assale tutti noi poveri mortali dopo un orgasmo?

Ecco, adesso sapete cosa provavano i vostri elettori, bungabunghisti della domenica, dopo avervi votato.

Trallallero trallallà, il PD sta sempre là... trallalalla, lallà!


lunedì 27 maggio 2013

Elezioni Roma: Alemanno divampa!

Come un'abbagliante ed infuocata meteorite l'ex sindaco Alemanno si è schiantato sull' acciottolato antistante il Campidoglio.

Le alette di cera e piume fornitegli dal vecchio mandrappone Silvio non hanno resistito al calore del cerino tenuto acceso dal mite e laico Marino.

Nel frattempo l'escluso giocatore della Roma perdente, Osvaldo, si è incaricato di indicare la strada da seguire al suo allenatore, e già che c'era, anche al suo sindaco.

Ci risentiamo fra 15 giorni per il ballottaggio, nel frattempo gustatevi la vita.


domenica 26 maggio 2013

Alemanno raggiante

Non sa ancora se ha vinto o meno, però la sua maxi scheda elettorale ha battuto con un secco 3 a 1 la sfidante scheda di Kabul ed ora sta guidando la classifica mondiale.

Con la Lazio, squadra non stralunata come la sua Roma, è andata peggio, ma si sa: con questo Papa che viene dalla fine del Mondo... boh?

Alemà, spera di vincere ché altrimenti fra l'emergenza neve del 2011, la scheda elettorale del 2013, la storia degli autobus con cresta e la parentopoli, dovrai emigrare causa assordante spernacchiamento quotidiano.


 

Ferito l'orgoglio leghista

Anche le Alpi hanno lasciato passare indenne quel terrone di Sicilia, abusivo concorrente dei valorosi ciclisti di Patanìa, ed il cuore legaiolo sanguina per il tradimento.

Nessuna slavina, neanche l'ombra di una valanga, i fulmini erano fuori allenamento e sbagliavano mira, eppure era così facile individuare quel terùn con la maglietta rosa.

"Umbertùn, togliti il pannolone e ritorna", è il deprimente pensiero dei clienti delle osterie, assorti in un melanconico silenzio davanti ad una caraffa di grappa.




Pressioni sociali a mezzo TV

Papa Francesco, attacca le mafie: a qualcuno può diventare antipatico.

Don Puglisi non aveva una rete televisiva.



sabato 25 maggio 2013

Patetico PD, vuole fare il gentiluomo nel Bronx

La politica italiana si sta sbranando nella maniera più oscena, due non politici (un comico santone ed un navigato brigante di strada) stanno facendo scempio delle regole politiche e del nostro destino e c'è un segretario del PD che si indigna perché qualcuno vorrebbe impedire al brigante di via Grazioli di continuare a metterci sotto i piedi per gonfiare sempre di più le possibilità di pagare marchette milionarie a spese nostre.

Un mezzo fallito, nato poveraccio e che in pochi anni ha miracolosamente accumulato un patrimonio a livello dei primi straricchi del mondo vuole continuare a sfruttarci ed affamarci e noi, cioè un segretario di un grande partito, si mette a fare il gentiluomo nella cosciente certezza che alle prossime elezioni il nano con il suo scettro mediaset gliela metterà per l'ennesima volta in un luogo sconveniente.

Sveglia ragazzi, qui ci stanno portando via tutto, per prima cosa la dignità e la speranza.

Fluck, una pacifica persona infuriata.




Grillo, il pessimissimo maestro

Se ci si sofferma ad analizzare i nuovi parlamentari del movimento 5 stelle, ad eccezione di Crimi e della sua altrettanto patetica collega di Montecitorio, difficilmente ci imbattiamo in energumeni quali l'astioso e vendicativo Cicchitto, berlusconiamo di ferro, o del volgare, arrogante ed eternamente minaccioso La Russa, portabandiera di ciò che rimane del braccio violento del MSI.

Si fanno notare per la loro volontà di apprendere e per quel certo disagio che prende chi, ad un tratto, non riesce a comprendere a fondo perché minkia si trovi in quel posto, ma è gente normale che fino a ieri erano elettori attivi ed oggi si trovano nella condizione di quelli passivi, in tutti i sensi.

Si dice che il pesce incominci a puzzare dalla testa?





venerdì 24 maggio 2013

Grillo: tutto scontrini e distintivo!

Povero Re Grillo, il giovin Signore di Firenze lo sta spogliando, pezzo a pezzo.

Per ora ha incominciato con le pinne, ma lo spettacolo si propone come veramente interessante.

Preparate birretta e pop corn.






giovedì 23 maggio 2013

Calderoli, un mistero anche per Darwin

Periodicamente l'ex ministro pompiere alla semplificazione, nel senso che affogava le cose semplici per rifarle complicate, riemerge dal giusto oblio nel quale era stato cacciato con pesanti pedate.

Oggi è il turno del suo massimo capolavoro noto come "porcellum", orgoglio dell'artista bergamasco, che è stato per l'ennesima volta sputacchiato anche dal sindaco Renzi, il quale ha affermato che da quella cosa lì si può ricavare al massimo un "maialinum"

La cosa ha comunque eccitato il rude legaiolo bergamasco che al sentire il termine "maialinum" ha manifestato una stramba euforia.





Riferimenti al caso Ruby Lettera con proiettili alla Boccassini (cit Corsera)

Che dire se non quello che disse il vecchio Andreotti?

"A pensare male si va all'inferno, ma a volte ci si indovina"



Si può mentire in Tribunale, ma a Lui no.

Povero vecchio puttaniere, proprio un Papa che parla papale papale ti doveva capitare?

Troppo poco secondo me, comunque.



mercoledì 22 maggio 2013

Ponentino malandrino

La Roma cordiale, quella del "volemose bene", quella che neanche Alemanno può incattivire, si sta riconoscendo in questo fantastico Papa dai modi spicci e dalle parole pronte.

Anche lui però sembra apprezzare le cose "de Roma".






Bischerate?

Nell'astioso bailamme della politica minuto per minuto di questi tempi ci sguazza un allegro ragazzotto che è di Firenze ma c'ha un po' dell'Aretin poeta tosco, a cui non manca mai il sorriso e la risposta arguta.

Ormai se ci si vuole rilassare isolandoci per un attimo dal casino incombente, bisogna rivolgersi a loro due: Papa Francesco e Sindaco Matteo Renzi.

Non sarà molto, ma qualcosa è.



martedì 21 maggio 2013

Devastante ondata

Un'ondata di sbigottimento sta devastando l'animo dei nostri politici di professione anti gay di fronte al suicidio dell'ex OAS, scrittore e antigay avvenuto a Parigi.

A recare grande tormento è la domanda che ognuno di loro si è immediatamente posto: "e mo' come ce ponemo noi?"

Immediata la soluzione offerta dal sofisticato caposcuola on. Giovanardi, applaudito da tutta la congrega che ha tirato un sospiro di sollievo dopo aver ascoltato l'arguta argomentazione del famoso ed illustre maitre à penser.



Il Papa antieroe

Mi piace questo Papa (vedremo le sue idee) perché è simpatico, semplice, senza paura e immediato nel comunicare: un vero eroe dei fumetti alla Tex.

E' nato, dal punto di vista vignettistico, l'antieroe, il buono che sorridendo mette in fuga i malandrini di turno.

Personalmente, nel mio microcosmo, non vedevo l'ora di liberarmi dal tetro, cupo, guascone e antipatico Nano, obbligato soggetto di troppe vignette.






lunedì 20 maggio 2013

L'esorcista

Questo mondo in subbuglio ci ha ormai tolto il gusto della meraviglia: non c'è più nulla al mondo che riesca ancora a stupirci, neanche che un sant'uomo come il Papa venga tirato in ballo su di un presunto caso di medievale esorcismo.

Se però ci fosse di mezzo il tenebroso Nano, chissà...





Dio è in cielo, ma c'è chi preferisce la sua ambasciata in terra.

Si dice che nell'attimo della morte la maggioranza di noi, di qualsiasi fede, rivolga un pensiero al cielo chiedendo di poter vivere l'altra ipotetica vita senza le umane sofferenze.

Poteva il potente nano attendere in fila il suo turno?  Macché, lui scavalca tutti e si rivolge al consigliere delegato in terra per ottenere favori non spettantegli.

Tanto, lassù, il bungabunga non è ammesso, caro il mio fetentissimo nanetto.


 

domenica 19 maggio 2013

Enrico Letta ed il fattore "C"

"C" come fortuna e ci vuole un enorme C per trovare un compagno di strada onesto e leale come il Silvio nazionale.



Farci scompisciare da tragiche risate

Questo è il sottile disegno delle eccelse menti del Palazzo: "facciamoli ridere, così non si incazzano", dimentichi delle stampe che rappresentano  sghignazzanti tricoteuses in attesa del rotolar di crani.

Macabro Fluck... ma mi passa presto.



Comico appello di Grillo

"Venite ad me, piddinos".

Ma va' in mona!






sabato 18 maggio 2013

venerdì 17 maggio 2013

Aridaje... ricominciano le Crociate?

I cristiani da salotto, cioè quelle persone armate di fede ma anche di educazione e rispetto per gli altri sembrano non essere graditi a questo Papa che viene dalla fine del mondo.

Ma siamo certi che sia di origine italiana?  Fra i Conquistadores militavano anche mercenari piemontesi, per caso?

Un dubbio in più, grazie Papa Francisco, ce ne mancavano di questi tempi.






Rivalità femminile...

...Silvio, scappa!



Con le pinne fucile ed occhiali...

,,,i nostri eroi del Palazzo forse dovranno affrontare al più presto quei marosi che pensano di aver evitato con questo similgoverno.

Siamo tutti convinti che questo governo debba fare le cose indispensabili e poi portarci alle elezioni al più presto, ma ad ascoltare il sinistro cigolio che proviene dalla zattera della casta non tutti abbiamo questa certezza.






giovedì 16 maggio 2013

Il PdL sta suicidando il Silvio

E' vero che un leader che afferma  : «Se la sinistra prende il Colle, battaglia ovunque» (18/03/2013) e pochi giorni dopo elegge l'ex comunista Napolitano, non pratica un buon insegnamento di coerenza, ma effettivamente l'on. Longo del suo partito potrebbe anche frenare il suo istinto da sceriffo dell'Alabama.

Intanto il disastrato bungabunghista sprofonda sempre di più in una depressione senza ritorno.


Longo, l'avvocato di Tasmania

Chihuahua d'assalto.

Prendete un maschio diversamente alto, dategli una laurea in economia, arruolatelo nella milizia personale (PdL) di un altro maschiaccio diversamente alto, dategli il grado di sergente parlamentare e il gioco è fatto: avrete il cagnaccio più ridicolo, più aggressivo, più rompicoglioni, più pestifero, più inutile, più peteggiante e rumoroso di tutto il Paese.

Armi proibite, ma per chi è unto si chiude un occhio.




L'Italia ed il filo di rasoio

Ossessione autodistruttiva, solo così può spiegarsi l'atteggiamento di quegli italiani che si ostinano a mantenere in servizio quell'orribile vecchio rasoio arruginito e sporco.

Giustamente il Presidente Napolitano ci incita all'acquisto di un moderno rasoio elettrico che opera in assoluta sicurezza.

Riusciremo a ritrovare la ragione?


Macabro equilibrismo politico

Umore nero alla Reggia d'Arcore

Incomincia a far pena il povero anziano badantato di palazzo Grazioli, anche le persone da lui maggiormente agevolate, coccolate, pagate e protette ormai non prendono in alcuna considerazione i suoi consigli.

Guardate questa ex nipote di Mubarak come ha speso i soldini che Silvio gli aveva generosamente ed altruisticamente erogato per la sua educazione alimentare: non ha fatto i compiti di scuola. 
Cos'altro potrebbe ancora combinare questa sciaguratella?

Si trema alla Reggia.






mercoledì 15 maggio 2013

Che sia la Minetti la donna della Provvidenza?

Siamo tutti in attesa di una persona capace e carismatica che prenda in mano il nostro destino e lo salvi su di una spiaggia dorata con tanti ombrelloni e baretti aperti giorno e notte, con musica, sesso e cotillons.

Vuoi vedere che la simpatica marpiona riminese potrebbe essere una soluzione?

Forza Nicole, dopo le pompette potresti salvare gli esodati: non arrenderti, non ripensarci!



Gara tra primedonne

Seno e prostata, intimi e sensibili componenti della sessualità di ognuno di noi, anche se ormai rottamandi possono diventare motivo di pubblicità per i cinici e vanesi abitanti del mondo del gossip.

Vi pare che il vecchio nano non facesse una delle due solite comparsate anche in questo caso?






martedì 14 maggio 2013

Arieccolo, il Fronte Orientale.

Dopo il duo Adolfo & Benito, anche il duo Silvio & Ruby affrontano il difficilissimo fronte orientale.

I primi, incautamente, lo affrontarono sul piano militare, i secondi, ancor più incautamente, vorrebbero affrontarlo sul piano della credibilità.

Gli è bastata una semplice ed innocente frase del PM Bocassini per tentare di innestare una guerra di religione tra il Tribunale e l'Oriente intero.

Il solito megalomane ridotto a pezzi, frantumato e setacciato pensa ancora di farsi ascoltare da qualcuno.

Quantità di soldi a parte, non c'è nulla da invidiare nella squallida vecchiaia di questo trafficone.






Papi Francesco più francescano di Papa Francesco?

Un ulteriore nuovo e angosciante dubbio incombe sull'inconscio di noi felici e fortunati italici: chi è più buono, Lui o l'Altro?

Sembra non sia possibile rispondere "ecchisenefrega".



lunedì 13 maggio 2013

Illibatezza, questa sconosciuta

Ultimo tentativo di Berlusconi per documentare l'illibatezza della Rubacuori.

Là dove non è riuscito il prode Fede e tutte le portaerei e corazzate Mediaset e parlamentari ci rimane solo l'ultimo esperto in materia: il Papa Francesco, difensore dell'utero e dei relativi accessori.

Riuscirà il nostro eroe pompettato a far valere la vera Verità?

Uummmh....


Ruby, l'unica persona al mondo che può esibire un certificato di famiglia rilasciato dal Parlamento italiano.
Adesso cerca un certificato di verginità direttamente al soglio pontificio

Sempre di surrogati si tratta...

Stanno per tassare anche le sigarette elettroniche, cioè i surrogati delle sigarette normali.

Il solito bigotto ha obiettato " ma anche le pompette peneali si possono fumare e sono dei surrogati, quindi..."

C'è già chi si allarma sul chi sarebbe l'oggetto della nuova imposta.


 Si fa presto a dire: tassiamo tutto quello che utilizziamo con la bocca: acqua, cibo...




domenica 12 maggio 2013

Criminale insipienza

Crimi, il capogruppo al Senato del m5s, terzo partito d'Italia, mica fichi secchi, si è avventurato in una intervista alla rubrica "mezz'ora" della scafata signora Annunziata.

Ho resistito alcuni minuti, fino a quando, dietro insistenza della signora Lucia, ha descritto il ragiunat ligure come "mio padre, che mi insegna a camminare per poi poter proseguire con le mie gambe 



Elimino il precedente post




Berlusconi = Tortora? Una bestemmia!

Ai lettori meno agée che non hanno mai visto in TV "Portobello" dell'elegante ed intelligente Enzo Tortora, spiego che in uno dei tanti spassosi numeri di quella indimenticabile trasmissione, madre di tante altre successive, c'era un corner in cui un concorrente tentava di far ripetere al pappagallo  il suo nome, cioé "portobello".

Che io ricordi nessuno ci riuscì.

Ci fu uno che quasi ci riuscì, ma ricevette una risposta diversa, anche se non del tutto sbagliata.



Silvio, il vicino di casa da evitare

Non so perché, ma in genere è proprio alle persone più equilibrate e bonarie che capita come vicino di casa uno squilibrato arrogante e maleducato, se non addirittura tendenzialmente portato a delinquere.

Il problema è che il nano possiede un sacco di case in Italia e nel resto del mondo ed in posti dove inevitabilmente esiste un tribunale.

E a chi va a rompere i coglioni il nefasto diversamente alto?  Proprio agli inquilini di quell'edificio.

E' strano che qualcuno reagisca prima o poi?


malnati di origine longobarda provocano tranquilla gente indigena

sabato 11 maggio 2013

Sorridiamoci sopra

Il tenero, volonteroso e leggermente sfigato Paperino P.D. c'ha un po' di bubua.

E' forte e passerà, però fa' in fretta:  ché abbiamo bisogno di te.



Sorniona la Bindi, sempre al posto giusto al momento giusto e con la compagnia giusta.
Che romanticona!







Piovono picconi in Lombardia

Sgradevole equivoco tra Lui e Angiolino: con quelle manine delicate da avvocato non può usare a lungo un pesante piccone.

Tutto chiarito in un attimo.


quando Mangano faceva la differenza!

Gril-Lettate e suicidii per indigenza

Perché l'uomo della strada non riesce a percepire il valore delle ponderose argomentazioni che infiammano l'ennesimo battibecco da Palazzo?

Oggi è la volta del tragico duo Letta- Grillo che si rincorrono a vicenda sul chi toglie più caramelline ai figli di papà supernutriti che li circondano.

Speriamo che oggi non si ripeta l'ennesimo karahiri da vergogna per la fame da parte di qualche dignitoso cittadino esasperato, ma quando gli stessi occhi assistono a questi due spettacoli, quello insulso del Palazzo e quello tragico della porta accanto, non riescono a trattenere un tremendo moto di rabbia.

I tempi della ripresa acquistano sempre più i tratti di un miraggio mentre assistiamo, proprio oggi, ad una marcia sui Tribunali e ad una disgustosa riesumazione di mummia da parte dei due principali partiti politici da quasi ormai due anni al governo di questo disperato Paese.

E' dura essere ottimisti di questi tempi.


Grillo vs/ Letta  =  Grillettate





venerdì 10 maggio 2013

Montecitorio: epidemia di scontrinite

L'ingresso incontrollato nel territorio del Palazzo di turisti della democrazia (cit.) sciaguratamente importati da un noto negriero senza scrupoli sta arrecando un grave danno d'immagine alle istituzioni.

Se ai tempi dei consiglieri di Pirellone, Lazio e via a scendere lo scontrino veniva usato dai tanti singoli per impossessarsi di ingenti somme di denaro non dovute, adesso lo scontrino viene usato da un solo singolo per inchiappettare tanti altri singoli.

Il meccanismo è semplice: il negriero (singolo) si trattiene i ricchi rimborsi spese forfettari spettanti ai pirla (singoli) restituendo solo quanto "rendicontato" con gli scontrini rilasciati dalle misere tavole calde dove i parlamentari sono costretti a pasteggiare.

Per dormire c'è l'hotel Caritas.

Ecco il negriero che sta dando le ultime istruzioni ai turisti prima dello sbarco dalla nave che li ha portati da Genova.

Sono cose che non vorremmo vedere.


Regole d'ingaggio movimento 5 stelle




Economisti, vil razza dannata

L'Italia mostra ogni giorno di più di navigare a vista alla vana ricerca di uno straccio di salvagente, ma lo spread cala e le Borse risalgono.

Per l'identico motivo fino a ieri succedeva l'esatto opposto.

Non essendo un economista posso pormi alcune ingenue domande: ma 'sti str...uzzi di economisti che quotidianamente presidiano talk show, telegiornali e varietà vari, che mai ne hanno pronosticata una buona per noi gente comune e che puntualmente concludono: "la crisi? tutta colpa del costo del lavoro e del welfare" da chi minkia prendono lo stipendio?

Esiste un economista della mutua al quale chiedere un consulto oppure sono tutti a libro paga di quella massa di speculatori che con un battito d'ali di farfalla in Brasile fanno crollare una "fabbrica" a Dacca e ammazzano un migliaio di lavoratori?

Tanto per scherzare ho immaginato che possa succedere anche questo


Colazione da Merkel