Cerca nel blog

domenica 5 maggio 2013

"Tutti a casa!" sbraita il nano, ma sarà poi così?

Furioso come un vecchio prete troppo tardi pentitosi, il nostro animatore di squallide risse televisive casalinghe, il mai rimpianto signor Pompetta de' Bungabunga, continua con questa specie di mantra che ha ormai decisamente rotto il rompibile.

Ma siamo sicuri che il ragioniere genovese sia così belìn da lasciarlo andare con le sue gambe?

Non c'è nulla di pronosticabile in questa misera Italia post berlusconiana, ma si sa che la fantasia non ha confini che la limitino.



Nessun commento:

Posta un commento