Cerca nel blog

martedì 7 maggio 2013

Avviso ai naviganti teverini

Un malandato barcone senza equipaggio, ma con una marea di comandanti in prima, sta incespicando come un ubriaco sul filo della corrente del Tevere.

Sosta qua, attracca là, salpa e riormeggia freneticamente senza una evidente logica.

Di  evidente c'e solo che sul ponte di comando manca un valido psichiatra.

Stare alla larga e non suonare per alcun motivo la sirena, altrimenti si mettono al vostro inseguimento con strampalate proposte di matrimonio di e con qualsiasi genere.

Tempi grami per il fiume sacro ai destini di Roma.

E anche per noi, tanto per cambiare.









Nessun commento:

Posta un commento