Cerca nel blog

sabato 8 giugno 2013

Ma, porca miseria, rispettatelo almeno un po'!

In fondo anche lui, il ragioniere ligure, è un essere vivente e non si può torturarlo fino a questo punto!

Va bene, sarà fastidioso, sbraiterà troppo, abbaierà troppo, la farà quasi sempre fuori dal vasino, non capirà uno scilipoti di politica, si tratterrà tutte le palanche lasciando gli altri a pane e mortadella, pretenderà che nessuno vada in tv ma poi quotidianamente sei costretto a vedere quella scomposta zazzera ballonzolare sullo schermo tv, però... però...

Azz, non mi viene in mente alcun motivo per sospendere la tortura.

Pazienza, si vede che è il suo destino.



Nessun commento:

Posta un commento