Cerca nel blog

sabato 20 luglio 2013

Letta non è debole, solo che è educato...

E siamo costretti anche ad assistere ad un puerile tentativo di nascondere la propria oggettiva debolezza (non caratteriale ma politica) subito dopo aver accettato che no, alfano non sapeva nulla di quanto succedesse al ministero degli Interni perché troppo impegnato altrove, dichiarazione che fà il bis con quella in  cui il Parlamento decise che la Ruby dalle irrequiete cosce a pagamento fosse realmente la nipotina prediletta di Mubarak.

E adesso?  Abbiate fiducia in me, chiede il buon Enrico, evidentemente fiducioso negli accordi presi con il politicamente sordido berlusconi.

Intanto tre dei propri ex migliori amici il nano iettatore li ha già spediti al gabbio: non ti suona nessun campanellino in testa, Enrico?

Quello trascina gli altri nella merda, ma lui sa sempre come pararsi le chiappe.




Nessun commento:

Posta un commento