Cerca nel blog

giovedì 18 luglio 2013

Storie di ordinaria follia nel PD

Mi dispiace per il PD in cui avevo riposto tutta la mia simpatia durante la gestione Bersani che lo raccolse sconfitto e a pezzi, tentò di democratizzarlo nella sostanza e non nella sola apparenza, che vinse le elezioni anche se non tanto per governare e per questo, come da antica logica curiale, fu pugnalato a favore dello scivoloso epifanio, una specie di curato preso da una sconosciuta e lontana parrocchia e portato a far numero nella segreteria.

C'è il Renzi che, a suo modo, tenta di portare avanti il PD nella emancipazione da partito escluso, succube e timoroso a partito vincente, partito della gente prima che dell'apparato interno.

La lotta è dura, ma... FORZA MATTEO!

ps
Perchè non fate un referendum fra gli iscritti ed i simpatizzanti per sapere cosa ne pensiamo di questa merda di alleanza con un pluri condannato e pluri sputtanato?
Gli salverete il cagnolino angelino? Ce ne ricorderemo.




Nessun commento:

Posta un commento