Cerca nel blog

lunedì 30 settembre 2013

Oscena fine di un pericoloso pagliaccio

In un laido bungabunga politico fatto di calunnie, ripensamenti, tradimenti ed insulti, animato da personaggi repellenti quali il nano, la pitonessa e leccaculi vari, si consuma la disgustosa fine di quella gigantesca truffa che è stato il berlusconismo, che pure tanti estimatori era riuscito ad irretire.

Nel far west ai cavalli azzoppati si tirava un colpo in testa per non dover mantenere un nobile animale che però non avrebbe più potuto lavorare come voleva il padrone, ma noi non siamo selvaggi e anche se il pensiero può volare impietoso verso drastiche  e insulse soluzioni e anche se questa bestiaccia non ha nulla di nobile, ricorreremo ad un democratico voto per tirare il definitivo colpo in testa ad un esperimento politico che ci ha resi indegni agli occhi della comunità mondiale, nè più nè meno come il fascismo.





 

Le grandi dinastie italiane

Non abbiamo finito di ringraziare i sifilitici savoia di estrazione piemontese montenegrina che ci hanno consegnato l'Italia del 1945, che ci tocca ricominciare con i festeggiamenti per le eroiche prodezze dei berlusconi, di estrazione piduista sanvittoriana, che ci sta consegnando l'Italia del post berlusconismo.

Questa volta evitiamo di intestare strade e piazze alla ignobile casata.



domenica 29 settembre 2013

Due comici in crisi depressiva

La loro vis comica si è da tempo esaurita, i teatri sono sempre più delle malinconiche esposizioni di poltroncine vuote e la loro depressione ha ormai superato il livello di allarme.

Echeggiano in lontananza sirene assortite tra quelle delle ambulanze e quelle delle gazzelle, ma loro, ostinatamente, restano aggrappati all'ultimo copione, ormai superato dai gusti del pubblico e adatto solo a qualche recita da ospizio per anziani.

Nel frattempo dobbiamo ancora sopportarli... per ancora poco, fortunatamente.



venerdì 27 settembre 2013

Vi ricordate di Bertolaso?

Si, quello del preservativo scomparso, quello del miracolo a L'Aquila, quello del G8 che doveva svolgersi a La Maddalena.

Vabbè, è stata una delle tante creature traviate dal nano imperator di quei tempi e perché ce lo ricordiamo?  Perché oggi, tanto per solidarietà al suo capo spirituale, si è fatto rinviare a giudizio per associazione a delinquere, per corruzione e per altre faccenduole.

Aveva un potenziale esplosivo di spesa autonoma, gentilmente concessa da quello sgangherato leader di governo e di opposizione che oggi ci sta portando a dover pagare l'imu e l'aumento iva che si era vantato di avere tolto, che gli consentiva di gestire la spesa pubblica dal suo smartphone, ed evidentemente gli deve essere sfuggito qualche clik di troppo.


Silvio silvio... tutti parlano di Ruby, ma questo è stato molto peggio.




Lo zombie giocherellone

L'allegro pregiudicato trova sempre l'occasione per mettere in mostra il suo talento deliquenziale.



giovedì 26 settembre 2013

E se...

...lo spasmodico autolesionismo del losco ometto d'Arcore non fosse causato dalla perdita di potere politico (ormai solo un ricordo) ma dal terrore di perdere il maltolto di questi 20 anni di potere?

Le Procure indagano e solo lui sa se stanno andando nella giusta direzione dei nascondigli del tesoro del pirata nano.

Sarebbe troppo bello se, dopo la cacciata dal paradiso, l'Adamo del bungabunga rimanesse in mutande. 

Sarebbe interessante anche vedere quante donne cadrebbero ancora ai suoi piedi.






mercoledì 25 settembre 2013

Berlusconi puzza

Il cadavere politico di silvio viene portato a spasso dal suo proprietario ed assassino, il cav. berlusconi, in arte pompetta il piduista.

Impesta l'aria con i suoi cadaverici effluvi che il nano piduista si ostina a definire "politici", quando è sotto gli occhi di tutti che sono solo esternazioni di uno zombie che farfuglia e sgancia gas nervino dal tubo di scappamento.






Parte nu bastimiento... solo prima classe extra lusso

Ecco la vera fine del presunto liberalismo alla vanna marchi che negli ultimi 20 anni ha condizionato l'economia e la società italiane.

Concepito da un piduista ed abbracciato ad occhi chiusi da torme di incolpevoli elettori, il liberismo made in Arcore ci ha condotti al disastro socioeconomico di oggi, anche con l'aiuto di forze politiche illuminate quali Lega a AN.

E ancora nessuno dei mandanti è entrato in galera.


martedì 24 settembre 2013

Salva il tuo imprenditore

Sarà questo lo slogan che Nano il Terribile lancerà per la imminente campagna elettorale.

Il discorso è semplice e coerente con il liberismo berlusconiano, tanto che è stato istituita la "giornata dell'eroe patriota" per sensibilizzare i cittadini spreconi che regalano qualche euro per i bambini affamati o per la ricerca a indirizzare meglio la loro generosità.

Forzitalia2 raccoglierà le offerte e le redistribuirà ai "capitani coraggiosi"



Cinzia Mangano, figlia di un eroe berlusconiano, vittima dei Carabinieri rossi.

Non è per tutti il godimento di questo splendido assolato fine settembre che ci regala un asciutto calore, gli umori dell'uva pestata ed un mare invitante che ti spinge a gettare la lenza alla ricerca degli sparidi che in questa stagione arricchiscono le coste; no non è per tutti.

C'è una italica fauna di pasciuti giovani di stirpe o affinità berlusconiana che da oggi non si sentono più tanto sicuri su quelle gambe abituate alle plance di yacht ed offshore ed alle spensierate discese sulle nevi più famose del mondo, gambe che improvvisamente hanno incominciato a tremare e non per il freddo.

Anche la loro vista incomincia a difettare per una strana forma di daltonismo: tutto si tinge di rosso, anche le austere divise blu scuro dei carabinieri.








venerdì 20 settembre 2013

Paradiso per tutti... meno che uno

Nell'ascoltare l'apertura al perdono per i divorziati o chi ha abortito pronunciata da Papa Francesco, il sinistrato tappo con tacchi ha pensato "oé, io sono divorziato e anche leggermente condannato e decaduto, vuoi che non si riferisca anche a me?".

Devastante la risposta di Francesco e ancor più ammaccato l'ego dell'utilizzatore finale di gnocca assortita ma sempre a pagamento.



giovedì 19 settembre 2013

Lega la Lega!

Mai slogan antilega vale ancora oggi come allora.

Fraintendendo forse le sbracate convulsioni del silvio pompettato per un tentativo di rientro nel giro della politica che conta, il menomato umbertùn  ha deciso di entrare anche lui nel duro gioco dei più forti ed ha giocato l'asso pigliatutto: padania libera.

Questo è l'atto costitutivo ideologico: " Un'associazione culturale denominata 'Padania Libera', ispirata all'insegnamento di Umberto Bossi''

Bossi, cultura, insegnamento, il trota... ho come l'impressione che ci sia qualcosa di stonato.



Ecco la nuova destra italiana. Auguri vivissimi.

3 desperados, una tv-saloon girl, ed un meticcio di barboncino, questo è quanto ci ha lasciato in eredità il liberal-berlusconismo di silvio,

Effettivamento il vero problema italiano è l'inquinamento ambientale, tiriamoci su le maniche e facciamo pulizia.



Ranocchietto, hai mai letto le favole di Esopo?

Ce n'è una che ti potrebbe riguardare, parla di una rana che si gonfiò un tantinello di più di quanto potesse.

Non rivelo il finale, vattela a leggere, Matteo.

Perché tu sai leggere, si...



martedì 17 settembre 2013

lunedì 16 settembre 2013

Qualcuno si ricorda ancora della lega?

Si, quella cosa delle ronde padane, del trota, del dito medio alzato, del celoduro...?
Vabbè, quella roba lì.

Nei paesini delle vallate lombarde sembra che si aggiri uno stralunato personaggio armato di scopa, "magica" dice lui, alla continua caccia di un suo nemico immaginario, un certo marroni o maroni o marrone o una cosa del genere, che però sembra sfuggirgli continuamente.

La poca gente che lo vede, impietosita, gli lancia un 10 centesimi insieme con una bonaria esortazione: ma va a dà via i ciapp! che nel linguaggio indigeno significa... ehm... è roba di chiappe, comunque.



domenica 15 settembre 2013

A volte si rottama, a volte si asfalta... mai restare con le mani in mano!

"Mo sto ragasso è pieno di iniziative, vé".

Ha commentato il saggio Bersani appena venuto a conoscenza dell'intenzione di Renzi di "asfaltare" il pdl-forzitalia.

Salvo imprevisti.






Ma quante ne ha combinate questo ometto!?

Dal lontano oriente sta arrivando un dragone alato pilotato da Lavitola e carico di una presunta ma maxi evasione fiscale.

Silvié, e facci parlare anche d'altro, non startene lì impalato ad occuprare giorno e notte la scena: la gente incomincia a grattarsi sotto l'ombelico appena ti vede e ciò non è elegante.
Kribbio.



Mattinale dal Maniero sul recluso s.b.

"La kapò francesca comunica che durante la trascorsa notte il detenuto, a forza di rigirarsi e rivoltarsi, è caduto dal letto procurandosi bernoccoli due. Cacchi suoi"

Insensibili queste kapò.



sabato 14 settembre 2013

Pdl in piena crisi isterica

Non sono più le esternazioni tra il grottesco ed il buffonesco a cui ci avevano abituati in tutti questi anni quelle che recitano gli ultras del berlusca football club, ma veri e propri disperati assalti verbali da kamikaze all'ultimo litro di carburante.

Per chi non lo avesse ancora visto, questo è un link del suicidio morale di sgarbi vittorio, pregiudicato per truffa allo Stato

sgarbi-contro-david-perluigi-sei-un-coglione/


Questa invece è una mia bonaria visione del momento che sta vivendo il pdl



Pierferdy e gli atroci amori estivi

I fugaci amori estivi che tanto lancinante dolore regalano ai malcapitati questa volta ha colpito il vecchio e navigato pierferdy casini, che sarà anche tanto navigato, ma sempre i soliti scarsi neuroni da pesciolino rosso si ritrova nel cranio.

Piero, è inutile che fai l'ombroso, ti conviene andare ad Arcore, prendere sottobraccio l'altro illuso e fare un bettole tour... tanto per dimenticare per qualche oretta.






ATER mia ATER mia...

Ater mia Ater mia e l'affitto nun costa gnente...

Storia d'amore di due ex sindacalisi bipartisan (cgil lui e ugl lei) trasformatisi in tecnico informatico il primo e governatore del Lazio la seconda, che non vollero abbandonare mai il loro nido d'amore a 380 euro al centro di Roma a due passi dal colosseo, questo strano luogo dove i politici trovano casa gratis o quasi e sempre a loro insaputa.

Ci sono voluti i Carabinieri, ma la furba parlamentare pdl aveva da un po' lasciato il nido che in cui aveva vissuto per 15 anni, mollando il suo ex grande amore.

Adesso tutti spiegheranno che...





 

venerdì 13 settembre 2013

Si respira aria cattiva nel m5s di grillo beppe

Effettivamente la diaspora dei parlamentari pentastellati ha la sua ragion di essere



Premi Ig Nobel: un affronto all'Italia

Il nano e la "boccaccia mia statte zitta" in seduta comune, venuti a conoscenza che ad un certo Laurent Bègue era stato riconosciuto un premio Nobel per avere scoperto che da ubriachi ci si sente più belli (evidentemente fra le sue cavie non c'erano giovanardi, brunetta e sallusti), hanno rilasciato le seguenti dichiarazioni di protesta.

Come non dar loro ragione?





giovedì 12 settembre 2013

Cardinal Bagnasco Vs/ Pompetta Man

Forse le parole del cardinal Bagnasco non si riferiscono al disperato ex senatore, ma lui si è sentito fischiare le orecchie.



Agghiaccianti urla terrorizzano la bassa Brianza

Non c'è pace nei pioppeti e castagneti che circondano il macabro maniero di Villasanmartino, poco lontano dalla laboriosa cittadina di Arcore.

Di notte, quando tutte le persone perbene dormono, una strano essere zompettante esce di soppiatto dal maniero per inoltrarsi nei boschi e, salito su di un albero, si mette a berciare al vento incomprensibili e tormentate parole.

Un raccoglitore di funghi ha avuto la fortuna di individuarlo in un 'alba di ultima estate e a fotografarlo.

L'immagine gira ora per tutte le Procure, canili e comandi della Forestale del circondario: può essere un animale pericoloso.

E' stato fatto divieto a tutte le minorenni di uscire per boschi di sera dopo il tramonto.



La saggezza è femmina?

Potrebbe succedere una cosa tanto semplice?



mercoledì 11 settembre 2013

Orgoglio berlusconiano secondo alfano

Meschin Alfano ci ha provato, ieri, a fare il guerriero che impavido offre lo smilzo petto ai colpi dei feroci cosacchi italiani, solo che ha puntato sul più inaffidabile dei finti eroi che il pianeta abbia mai conosciuto.







martedì 10 settembre 2013

“Siamo esterrefatti: Pd insopportabile”, parola di Alfano Vergine Martire.

Il povero finto angelico Angelino ha emesso un pietoso guaito: "il PD pensa che io sia un pirla e questo non lo sopporto!"  e pateticamente ha cercato di battere i piedini per terra, cosa impossibile per chi è incatenato con corte catene che ti tengono sollevato dal pavimento.
Unico particolare sconcertante è che questa sala delle torture è adiacente alla sala del bungabunga.



Vengo anch'io

"Si potrebbe andare tutti quanti al tuo funerale
Vengo anch'io? No tu no
per vedere se la gente poi piange davvero
e capire che per tutti è una cosa normale
e vedere di nascosto l'effetto che fà" (Jannacci)



  •  

lunedì 9 settembre 2013

Piovono cataste di offerte sugli imminenti esodati pdl.

Si stanno scannando le più importanti industrie, università  ed istituti internazionali per accalappiarsi qualcuno degli orfani dell'ex tycoon in preoccupante fase di splash.



domenica 8 settembre 2013

Rancoroso Casaleggio?

Questa specie di macilento fumetto imparruccato che impersona la parte di un improbabile pensatore, ha sparato la sua ultima "pensata": "cari politici, internet vi distruggerà" ha recitato con un certo languore davanti al popolo scelto di Cernobbio.

I suoi neuroni forse erano ancora sdraiati sotto qualche ombrellone se il prode pensatore si è dimenticato che proprio lui aveva usato internet per creare e lanciare in politica quella stramba accoppiata "grillo & m5s" che tanto capriccioso casino stanno creando nella già incasinata politica italiana.

Il primo a preoccuparsi è stato lo stesso grillo che è sobbalzato, per quanto sia possibile sobbalzare ad un pigro ragioniere sovrappeso, nel sentire quelle parole.

Il suo volto si è rabbuiato dietro la riccioluta barba che non è riuscita a nascondere l'incazzosa emozione, ha quindi preso una mazza da baseball e lentamente si è recato verso la vicina abitazione del casaleggio.

E' già notte, ma lui è sempre lì, appoggiato alla mazza, a far da piantone all'ingresso di casa del suo socio.

"Prima o poi, qui deve tornare" sogghigna il simpatico belìn nazionale.

Si attendono sviluppi.



Cav Pompetta versus Italia

Mi ha fatto un certo senso leggere, in tv, sul frontespizio del ricorso a Strasburgo fatto dallo sciagurato ex presidente del Consiglio italiano, la dicitura: "berlusconi silvio vs/ Italia".

Cioè il buffone dichiara guerra legale contro quell'Italia che ha sia derubato che governato.

Cosa vuole ancora?

Impossibile penetrare nelle tenebre di una laida mente da buffone di strada senza avere solide basi della scienza psichiatrica.

Però è facile immaginare questo tappo guerriero da burlesque mentre zompetta all'attacco dell'Italia turrita.



Il mistero della pompetta inceppata

Un oscuro e inquietante evento ha azzerato la travolgente ed apparentemente inesauribile capacità del maghetto d' Arcore di organizzare dolorose ed imbarazzanti incursioni di uccelli padùli nelle crepe delle nostre istituzioni.

Sarà per l'implacabile marcia della demenza senile?
Sarà per un colpo di reni della parte sana della politica italiana?
Sarà che gli italiani hanno ormai sgamato il tizio?

Sarà quel che sarà, ma era ora che fosse.


sabato 7 settembre 2013

Non si vive di sola Costituzione...

...pensano e mugugnano i rematori trascinati a bordo del gozzo ligure "5 stelle per 2 marpioni".

Ci sarebbe ancora da definire quella storia del fondo dove dovrebbero finire gran parte dei compensi ricevuti dai miracolati deputati grillisti.  
E anche  la storia degli scontrini a piè di lista in sostituzione del rimborso forfettario non è che sia stata ancora digerita.

Così pensano e mugugnano gli emaciati rematori del natante "5 stelle per 2 marpioni".



giovedì 5 settembre 2013

Come ti stendo il piantagrane berlusconi

Minaccia di aizzare il popolo italiano (ma quando?) contro la Magistratura, il Governo ed il PD facendo trasmettere una sua invettiva di fuoco (assicurano i precari cortigiani della sua corte) già registrata e pronta per l'esplosione.

Pensa di avere terrorizzato tutti, il losco pompettato, non avendo ancora capito che lassù, sul colle più alto, abita un vero uomo difensore dell'Italia e della sua Costituzione il quale, serafico, ripete una storica risposta "voi suonate pure la vostra trombetta, ché noi suoneremo le nostre campane", dove le campane sono le tre reti Rai unificate per un unico messaggio nel caso il pazzoide nano ordinasse il suicidio di massa ai suoi sudditi a libro paga parlamentare.

Per rappresentare la situazione ho rispolverato una vecchia canzoncina del buon Fred Buscaglione, adattandola al subdolo personaggio in avaria cerebrale.


Tormentati sogni settembrini

Per tentare di sfuggire al tremendo stress causatogli dall'imminente decadenza da senatore, il povero ex tycoon è costretto a vivere in un mondo tutto suo, fatto di sogni e di vane speranze.



martedì 3 settembre 2013

Matteo, con tendenza al capocomico...

Matteo, tra te e silvio non si sa chi tenga di più la scena in questi grigi giorni: lui nel suo imbarazzante rabbioso terrore e tu nell'altrettanto imbarazzante euforia.

Stai spopolando nel nostro PD, si parla solo di te e delle tue battute, raccogli consensi semi plebiscitari, sembri in corsa contro il tempo... ma quale tempo?
Quello che ti separa dalla sospirata elezione a segretario? Quello che ti allontana sempre di più dallo scranno di Letta? O quello che ti sta inesorabilmente riportando alle tue reali dimensioni.

Sei un buon amministratore, Matteo, ma per le tue ambizioni ci vuole ben altro.

E poi ricordati che il PD viene da lontano, come si diceva una volta, e porta con sè delle tradizioni alle quali non può rinunciare senza perdere alcune sue caratteristiche quali la compostezza, la preparazione politica dei suoi dirigenti, il pragmatismo e, posso dirlo? una certa signorilità che il nostro presidente Napolitano continua a rappresentare.

Cuperlo e Bersani dicono, fra l'altro, anche le cose che dici tu, ma si vede da lontano che hanno una storia diversa dalla tua.

Comunque, auguri.






Grillo, la volpe scontrina

Fresca fresca l'ultima sparacazzata del comico genovese: ha scatenato le truppe grilliste  contro le salamelle delle feste del PD.

"Dove sono gli scontrini... (fuga precipitosa dei parlamentari m5s) ...delle salamelle del PD? (miracolosa riapparizione dei suddetti parlamentari) Non possiamo rimanere muti ed immobili davanti a questo assassinio delle pubbliche finanze"

"E i preti, allora?" suggerisce un anziano vetero comunista di passaggio.

"Giusto, compagno, cosa è questo spaccio di battesimi, matrimoni, comunioni, offerte e candele perpretato nelle mille e mille parrocchie italiane? Ecclesia delenda est!"

Un po' di latino fà tanto ragionier chic ma, soprattutto, impedisce ai più di capire la cazzata appena sparata.

Eccolo il beppe nello splendore della divisa della severa GdF.
























domenica 1 settembre 2013

Grillo, ridicolo dittatore senza sudditi.

Vi racconto, brevemente, della assoluta mancanza di libertà di opinioni nel mondo fatato del m5s, quel mondo che in Parlamento parla attraverso dei "bipedi mp3 players" che hanno incise in memoria le illuminate cazzate descritte nel famoso fumetto a puntate "I pensierini di beppe Tse Tung". 

Questi bipedi players sono programmati per la sola lettura: la registrazione è vietata a tutti meno che ai due fenomeni G&C.

Tempo fa' mi inserii nel blog di grillo con un commento a lui favorevole e fui accettato, però subito dopo esposi le mie perplessità circa una delle tante sparate del beppe simil-bossi e fui immediatamente cacciato ed escluso dal blog.

Trascorso del tempo, giorni fa' circolò nel web la voce che il movimento del comico aveva aperto il suo newsgroup intitolato "it.politica.m5s" che vi consiglio di andare a visitare.

Pensai "minkia, vuoi vedere che il furbo ligure sta allentando le maglie della sua gestapo perchè ha capito che con questa ottusa chiusura a riccio può attirare solo penosi sfaccendati in cerca di un posto elettivo, senza faticosi concorsi, nelle istituzioni?"

Macché, anche qui venne accettato dagli astuti moderatori il primo post con una vignetta anti berlusconi, salvo accorgersi alcune ore dopo, i poverini, che il mio blog non aveva mai fatto mistero di quanto io stimassi il duo casaleggio-comico, e quindi cosa ti combinano?
Mi escludono dal NG, certo, ma subito dopo lo chiudono per misteriosi "motivi tecnici".

La vera verità, secondo me, è che m5s non ha persone capaci di difendere le idee politiche di questo partito, semplicemente perchè di idee politiche il m5s non ne ha.                                    

Il mondo sognato dal comico ragioniere è questo