Cerca nel blog

lunedì 7 ottobre 2013

Il rag grillo ed il voto di coscienza

Tutti sanno che la nostra costituzione prevede il voto segreto a difesa del mandato personale dei parlamentari.

Tanto per restare ad un esempio terra terra, avete mai visto una dittatura consentire il segreto nel voto parlamentare?

Se lo ha consentito è stato solo per far venire allo scoperto i dissidenti e redigere una efficace lista di proscrizione.

Ecco, questo è quello che sogna il ragioniere ex comico allergico al dissenso interno.

E' la democrazia, beppaccio!



Nessun commento:

Posta un commento