Cerca nel blog

venerdì 4 ottobre 2013

Pochade con decuius vivente

Gli tocca ed è giusto che gli tocchi.

Non facciamo i mona di dimenticarci quante ce ne ha fatte passare in questi 20 anni e farci sopraffare dalla pietà per un vecchio paraculo lamentoso.

Esemplare la sanguinosa lotta per fottersi l'eredità politica del decuis, corpore vivente presente.

Ci sarà da ridere, speriamo.



Nessun commento:

Posta un commento