Cerca nel blog

sabato 23 novembre 2013

Silvio, Adolfo e le loro armi segrete

E' sempre così, quando un dittatore viene chiamato al redde rationem non riesce più a controllarsi: l'accorgersi di avere perso il facile potere con cui aveva goduriosamente giocherellato per tanti anni gli toglie ogni orizzonte ed impaurito ed incattivito urla farneticanti minacce di vendette e di armi segrete con cui riprenderà il suo potere... e allora saranno c.... amari per i "traditori".

Almeno hitler alla fine del suo tragico percorso una manciata di V2 ed alcuni scienziati alla Von Braun ce li aveva ancora, ma a silvio che minkia è rimasto: brunetta, la santanché e capezzone, rusco come si dice a Bologna, monnezza a Roma.

Scommettete che l'arma segreta contro Renzi si rivelerà  un ennesimo tentativo di applicazione del "metodo Boffo"?

Quanta noia e quali deprimenti cantilene continuano ad arrivare da destra.



Nessun commento:

Posta un commento