Cerca nel blog

mercoledì 4 dicembre 2013

Renzi: "io non dico che Alfano non conti un c..., pardon, un nulla"

Se un toscanaccio incomincia un discorso con questa premessa, è meglio che uno si munisca, se non trova di meglio, almeno di un nodoso bastone.

"Maledetti Toscani" titolava Curzio Malaparte un suo bellissimo libro ed essendo toscano di Prato a dispetto del suo strambo cognome, Suckert, sapeva di cosa parlava.

Anche il buon Alfano nutre qualche ambascia dopo questa affermazione del tronfio Matteo già autonominatosi segretario del PD con tre giornate di anticipo ed è subito corso dal primo medico capitatogli tra le mani, un famoso sciamano delle nebbie padane.

Allarmante, il responso.



Nessun commento:

Posta un commento