Cerca nel blog

sabato 22 febbraio 2014

Emma non c'è, è andata via...

Nell'inesorabile destino dei politici, ottimi o pessimi che siano, pesa la consistenza del partito a cui il politico si appoggia e, all'interno del partito, il rilievo che il politico riveste.

Emma Bonino, piccola grande donna, ha avuto la sfiga di innamorarsi del partito radicale di proprietà di quel Giacinto P., reo di aver messo in circolazione politici come cicciolina, vito, capezzone e rutelli, tanto per dire.



Nessun commento:

Posta un commento