Cerca nel blog

lunedì 17 febbraio 2014

Gasparri, una macchietta senza tempo

Sicuramente il grande Totò lo avrebbe utilizzato in qualche suo sketch: mica è facile trovare un pirla naturale che non deve recitare per esprimere una credibile maschera da ebete, e non è solo la mimica a rendere particolare questo personaggio, anche lo spessore intellettuale ne testimonia l'unicità.

Questo preambolo per introdurre la notizia odierna: gasparri rinviato a giudizio per essersi fregato e, una volta scoperto, restituito un malloppo da 600.000 euro.

Viene da chiedersi: se per una normale assicurazione sulla vita si è preso quella cifra, quanto ci saranno costate le sue case?

Meglio tapparsi occhi ed orecchie, almeno quelli, ché certi opercoli sono più difficili da difendere.



Nessun commento:

Posta un commento