Cerca nel blog

venerdì 7 febbraio 2014

Silvio filosofeggia e spiega il 'quid'

Nella vita partiamo tutti uguali noi uomini, ma è poi il destino cinico, baro e paraculo a togliere a tanti quel quid iniziale la cui presenza o meno determinerà poi chi sarà il maschio dominante e chi quello succube, afferma il pensatore d'Arcore.

Chiedetevi il perché i vitelli all'inizio sono tutti uguali ma poi una crudele operazioncina ne trasforma tanti in manzi da bistecche, lasciando che siano pochi a diventare tori, continua il noto filosofo, e chiedetevi anche perché questa operazione viene effettuata solo dopo il matrimonio o unione con una donna.

Un brusio incominciò a montare fra gli astanti indignati per tanta misantropia dichiarata, ma poi una vocina femminile chiara ed educata chiese "ma ti fanno così tanto male gli alimenti che passi alla Veronica?" e allora tutto fu chiaro ed una risata sommerse l'incauto allevatore di oche olgettine.





Nessun commento:

Posta un commento