Cerca nel blog

lunedì 31 marzo 2014

Casini & bordelli... e bravo il legaiolo matteo!

L'incauto legaiolo nero, tale salvini anagraficamente parlando, al 32esimo grappino è stato folgorato da una stupenda pensata: 'e se riaprissimo i bordelli in modo che se uno ha voglia di gnocca va lì, paga e lei gliela deve dare per forza. Niente stupro, niente smancerie, tutto regolare e volendo anche fattura'.

A questa proposta potevano gli sfigati avvinazzati presenti non esplodere in un entusiastico "viva la gnocca senza tutto il resto!'?

Forte del plebiscitario consenso di bepi, zani, il monco e lo zoppo, il legaiolo è corso in ufficio ed ha lanciato un referendum pro sfruttamento della prostituzione da parte dello Stato.

Il quale referendum è stato colto al volo dal più inutile e bolso dei politici viventi e defunti, tale pierferdinando da Bologna che, nella speranza di essere occasionalmente comunque nominato da qualcuno, visto che il suo cognome è, appunto, Casini, ha entusiasticamente abbracciato la nobile causa.

E noi restiamo in attesa che l'Italia cambi verso.



Nessun commento:

Posta un commento