Cerca nel blog

martedì 18 marzo 2014

La ministra Pinotti

...simpatica signora genovese (non fatevi fuorviare dal tetro beppaccio, Genova è madre di tante persone per bene, la stragrande maggioranza) appena diventata ministro ha però imparato il vecchio e deteriore vizio dei politici 1.0: fare cose diverse da quelle promesse.

Dal web:

promesso a proposito di tagli alla Difesa: “Il Governo  non esiterà a rivedere, ridurre o ripensare anche grandi progetti avviati o ipotizzati, qualora mutati scenari internazionali o economici lo indicheranno come opportuno“ e quindi, da un punto di vista economico, ci si aspettava un ripensamento sugli f35, costose patacche inquinanti made in Lockheed.

Ecco la risposta: «È stato mantenuto l'impegno a non fare ulteriori acquisizioni di F35, oltre ai lotti già decisi»,

Grazie, ministro, ci sentiamo già meglio.



Nessun commento:

Posta un commento