Cerca nel blog

domenica 13 aprile 2014

Silvio, triste risveglio

Pensava di dispensare allegramente le sue famose barzellette 'sporche' e ricevere le solite risate servili e compiacenti e invece, appena portato in una sala, viene sistematicamente sommerso da una euforica ondata di frizzi, lazzi e pernacchie che spontaneamenre nascono dal cuore di anziani, invalidi e personale della struttura che finalmente vedono realizzato un loro inconfessato sogno.

Si, vedere il vecchio strafottente satrapo pieno di acciacchi ed umiliato non ha prezzo.



Nessun commento:

Posta un commento