Cerca nel blog

lunedì 30 giugno 2014

Altro che Arcigay; Feltri si è iscritto a SEL!

Sembra che si sia trattato di uno sbaglio di indirizzo, ma inattendibili dicerie parlano di un Feltri tutto profumato, jeans attillati e shirt sbarazzina che si è presentato alla sede di Sel per chiedere l'iscrizione a quel partito.

Un raggiante Vendola lo stava attendendo all'ingresso e lo ha subito abbracciato prodigandosi in sperticati elogi e complimenti.

Mmmm... difficile crederci.

Però chi avrebbe mai creduto che il baubau peppino da Genova si prostrasse ai piedi di Renzi?

Strane cose stanno succedendo in Italia.



Silvio, si fa presto a dire rispettiamo i gay

...ma hai pensato alle conseguenze di questa giravolta nell'anchilosato cerebro dei tuoi lecchini più convinti?

Se tu avessi una coscienza meno militarizzata dalla paura di Sanvittore, staresti più attento, kribbio!



domenica 29 giugno 2014

Chi è nato prima?

Papa Bergoglio ha rivendicato la bandiera della difesa dei poveri, degli esclusi e degli emarginati accusando i comunisti di averla rubata ai cristiani.

Da lassù il buon vecchio Carletto Marx ha voluto fare una precisazione.

Aò, ma la storia non finisce mai, è come un cibo indigesto che torna sempre su.



venerdì 27 giugno 2014

E' sull'uscio della pellicceria, il vecchio volpone pompettato...

...ma il vizio non lo perde.

Leggete questa

"Arcore chiama Salvini per Ronzulli assessore in Lombardia. Ed è caos.
Silvio Berlusconi chiama Matteo Salvini e chiede per Licia Ronzulli un posto da assessore in Regione Lombardia. L'indiscrezione, raccolta da Affaritaliani.it si inserisce nella strategia di "recupero" che vede coinvolto anche  ... 
Venerdì, 27 giugno 2014 - 13:20:00"


Oibò, chi l'avrebbe mai immaginato, una  ex infermiera indagata per falsa testimonianza al processo Ruby raccomandata dal principale accusato per un posto di assessore nella più ricca ed operosa regione italiana, incredibile!



giovedì 26 giugno 2014

Quando la psiche ci chiude gli occhi per nasconderci la realtà

Anche l'esaltato comico ragionere inconsciamente usa questa autodifesa per non vedere la sua clamorosa sconfitta politica.

Altro che 'tutti a casa'... 'hic manebimus optime!' eh eh eh.



mercoledì 25 giugno 2014

Ci sono dimissioni e dimissioni

 Finalmente anche in Italia stanno arrivando le dimissioni serie, quelle realmente irrevocabili, però c'è sempre un lembo d'Italia, in prossimità di San Vittore, dove le regole continuano ad essere emanate ad personam.

Peccato...




martedì 24 giugno 2014

Le donne pensano sempre a 'quello'.

Altrimenti non si spiega perché abbia cambiato improvvisamente idea sull'austerità a tutti i costi solo dopo che il nostro giovane e toscanaccio presidente del Consiglio sta frequentando quei Palazzi del nord.

Basta che la cosa funzioni politicamente parlando.



lunedì 23 giugno 2014

Carcere di Parma: imminente il trasferimento della direzione di forzitalia.

Non fosse per la rabbia di constatare quale montagna di soldi ci sono stati rubati da una classe politica ladrona prima ancora che incapace ed inefficiente, ormai le patetiche e puerili giustificazioni che riescono a partorire lorsignori ci farebbero divertire, come una barzelletta di pierino.

L'ultimo dei penosi è Galan che, innocente fino a condanna definitiva, si è però esibito in una autodifesa in cui ha mischiato le barzellette alla pierino con un goffo avvertimento similmafioso.

Vabbé, speriamo nel futuro.




domenica 22 giugno 2014

Gianroberto, il capellone cappellato

Berretti, cappelli e feluche non hanno più segreti per il vanesio e strampalato cappellaio,  braccio destro e sinistro del disadattato beppe dei caruggi, in arte grillo.

Dove lo porterà, questa maniacale esibizione di sempre diversi cappellini?

A sostituire la regina Elisabetta nei rotocalchi gossip, oppure ad esibirsi in un cortile piantonato da robusti infermieri?

Visti l'aspetto macilento e l'intervento di spurgo della calotta cranica recentemente subìto, si è più popensi per la seconda soluzione.













'

sabato 21 giugno 2014

Silvio a piedi nudi sui carboni ardenti

Chissà se per un ex potente sia meglio finire i propri giorni sbrigativamente, come in Francia con il marito di Maria Antonietta (non ricordo che numero avesse quel Luigi) oppure sotto una continua ma non letale gragnuola di colpi.

Certo che la scomunica ai mafiosi pronunciata oggi da Papa Francesco deve aver aggiunto benzina al fuoco già acceso sotto le flacide chiappette del nostro silviaccio nazionale.



venerdì 20 giugno 2014

Silvio "o' zappatore"

Vi ricordate di Merola, quel melodrammatico cantastorie napoletano vittima predestinata, nelle sue canzoni sceneggiate, di tutta la cattiveria umana? beh, sembra che ciò che rimane del folle nano bungabunghista si sia ispirato a quel personaggio nel dipingeresi vittima di una perfida Lady Giustizia.

Peccato che, a differenza di Merola, l'amico dell'ex ras dei ras libici abbia sbagliato registro, ritmo, melodia e teatro e, come punizione... è meglio che incominci a stringere le chiappe.



martedì 17 giugno 2014

Equivoci pseudopolitici... povera Danielona

Abbarbicata sulla sua torre di silicone, la stravagante Danielona nazionale assiste impietrita all'outing del suo vero grande amore, il cavaliere stradisarcionato Silvietto il Breve, ma avrà realmente capito quello che ha ascoltato?



lunedì 16 giugno 2014

Chiamatemi Renzoooo...

Appollaiato su di un albero, come nel film di Fellini, beppe grillo urla al vento ed alla luna il suo disperato bisogno di credibilità, ma, essendo un irrecuperabile saltimbanco, cerca la via più facile ed inevitabilmente truffaldina.

Guardate qui.






Pellegrinaggio al "Nazareno"...

...le grazie le dispensa San Matteo l'"Italicum".



domenica 15 giugno 2014

Se questa è una liberaldemocrazia...

La strage compiuta dal ferale silvio e dai suoi camerati a danno dei princìpi etici morali e politici  della moderna liberal democrazia sembra aver lasciato un deserto di sale in quello che fu il vincente centrodestra degli ultimi 20 anni.

Pensate che, dopo l'Umilio Fido, ci riuscirà il solitario passerotto Corrado a rivitalizzare questo aspro terreno?

Mmmm... forse dobbiamo aspettare il prossimo giro.





venerdì 13 giugno 2014

Allegra rimpatriata a Parma, carcere giudiziario.

Un mantello nero di rabbia svolazza per le sperdute celle dell'art 41.

Qualcuno avrà forse bisogno di aiutarsi con un po' di valeriana per trovare il sonno del giusto?





Giornalista e primadonna: è un difetto, sia chiaro.

Il buon senatore Corradino Mineo, valido giornalista ex direttore di Rainews, evidentemente sente la mancanza delle telecamere costantemente puntate su di lui e non si rassegna alla vita di un normale parlamentare alle prime armi, anche se privilegiato nell'assegnazione ad una commissione importante quale quella delle Riforme, anzi, approfittando di essere numericamente l'ago della bilancia nella votazione, si fa bello di questo ed enuncia le sue perplessità sulla proposta dell'"Italicum" (nuova legge elettorale che cancella definitivamente gli obbrobri derivanti dall'infame "porcellum")  e su quella dell'abolizione del Senato così come è congegnato attualmente, cioé un'inutile e dannosa copia della Camera dei Deputati).

Peccato che quelle osservazioni siano state democraticamente discusse nel PD, democraticamente votate e democraticamente respinte.

Corradino, fosse un disperato parlamentare di FI o 5stelle che in un momentaneo ìmpeto di orgoglio intendesse trasgredire alle decisioni imposte da singole persone-padroni  e non da una democratica struttura interna, avrebbe riscosso un generale plauso: così dà solo l'impressione di un capriccio da primodonno in astinenza dai riflettori.












giovedì 12 giugno 2014

Vuoi vedere che ci ricasca?

Il Corsera ci da doviziose notizie sulle quattro ore quattro che il silvio condannato espìa settimanalmente nell' Istituto di Cesano Boscone e, fra le altre cose, ci informa che imbocca i malati incapaci di farlo da soli e che organizza giochini con loro.

Bene, bravo silvietto, ma non è che il tuo vecchio vizietto ti giochi qualche scherzo, eh?!



lunedì 9 giugno 2014

Scherzi livornesi

Gente che legge da sempre il Vernacoliere (locale giornale satirico per gusti forti) ha in sè il virus della beffa e quindi non meraviglia affatto la presa per il culo della vittoria del povero sindaco 5 stelle a Livorno, terra di mare e di grasse risate.

Praticamente il PD, maestro delle sfide interne, ha trovato la maniera per andare all'opposizione ma anche no.

5 stelle rosse, sicuramente al carnevale di Viareggio ce ne sarà una gustosa rappresentrazione in cartapesta.






domenica 8 giugno 2014

sabato 7 giugno 2014

Daspo "calcinculo" non perdona. Tremate ladroni!

E Renzi si è arrabbiato, e di motivi ne ha tanti e tutti significativi.

Sembra che la Nemesi della Giustizia, anziché abbattersi sui ladroni di lungo corso, abbia scelto il candido prossimo Presidente di turno dell'EU per ricordare a tutti noi che il male ancora alligna nella politica, anche in quella che più si ostina a tentare di restarne fuori.

Il nostro prossimo eroe civile sarà Daspo, il calcinculo che non perdona?

Quanto sarebbe bello!



venerdì 6 giugno 2014

Antonio Di Pietro, il ritorno?

Mi è sempre piaciuto Tonino Di Pietro, con quell'aria da Paperino il pasticcione ma caparbio nell'agire e dalle chiare idee circa il bene ed il male.

Ha sempre combattuto a testa alta, ma ultimamente il "suo" IDV ha avuto traversie interne ed è  scomparso dalla scena politica, anche a causa di una inchiesta di Report sui rapporti IDV Di Pietro.

Ma la politica senza personaggi alla Tonino, ruspanti ma fondalmentalmente onesti, cosa ha da guadagnarci dal punto di vista spettacolare?

Poco, ed è per questo che forse sarebbe bello rivedere il Tonino nazionale nuovamente nell'agone, sperando che sappia evitare scelte di collaboratori o alleati qualitativamente discutibili, come già fatto in passato.

Grillo, ad esempio.






giovedì 5 giugno 2014

Politica magica

Si, la magia della politica è quell'aspetto del nostro vivere quotidiano che ci propone, condensati in pochi giorni, i sogni e gli incubi di tutta una vita.

E così riesce a mostrarci sullo stesso palcoscenico, e in un solo spettacolo giornaliero, la nostra speranza in una vita migliore (Renzi), l'incubo dei predatori delle nostre giornaliere fatiche (Expo e Mose) ed il dolore per un amore tradito e perduto (mara & silvio).

Roba forte, ragazzi, manco Hitchcok!


mercoledì 4 giugno 2014

La vecchia guardia non muore mai... brutta notizia, kribbio!

Sono politicamente bi-tri-quadripartisan, reduci da tempi allegri e pieni di soldi svolazzanti i recenti frequentatori delle carceri italiane, finalmente entrati nel campo visivo della magistratura, insieme con i loro appartamenti vista Colosseo.

E' opportuno che gli scandali avvengano, dice un antico detto, però questa perla di saggezza sta perdendo il suo valore a causa dell'estrema ripetitività con cui dobbiamo pronunciarla.

Certo che la vecchia classe politica post craxiana avrebbe potuto uscire di scena con maggiore dignità.



martedì 3 giugno 2014

Se questo è un endorsement

Nigel Farage, il deus ex machina dell'intolleranza inglese ha, con tutto l'aplomb britannico in dotazione al tipo, espresso convinte parole di plauso per il nostro comico ragioniere che non è però Fantozzi, personaggio degnissimo.





domenica 1 giugno 2014

#staiserenoSilvio

Il promettente condannato in 1° grado Fitto, politico figlio di politico ed unica testa pensante dell'intero centrodestra, sta tessendo una sua tela che coinvolge tutti gli sprovveduti ex componenti del pdl, Fini escluso in quanto ormai assolutamente inutile anche per la conquista di una vicepresidenza in una bocciofila di paese.

E il tutto mentre il camaelontico ed irriducibile combattente di Arcore, in temporanea vacanza a Cesano Boscone, ricorda ai presuntuosi segretari dei partiti secessionisti che i Re (segretari) sono nudi, senza manco le mutande di cui lui invece ha pieni i cassetti.

Come andrà a finire?

Tutti insieme per non andare da nessuna parte, ovviamente, stante l'attuale maturità politica dimostrata dagli elettori italiani.