Cerca nel blog

lunedì 8 dicembre 2014

"Le patte sono per le serve!" è l'imperiosa esortazione del conquistatore salvini...

" e mafia Roma spetta a noi".

"forse intende pacta sunt servanda", suggerisce placido il sindaco Marino, "ma di quali patti sta parlando?"

"Questi!" e fieramente esibisce il documento riportato qui sotto.

Non so se vi ricordate che cinque anni fa' la leganord regnava in condominio con il partito di casa berlusconi e che un giorno, nottetempo, il prode umbertùn sgattaiolò nel centro di una Roma addormentata, si fregò 4 Ministeri e, veloce come un legaiolo sbronzo, li rintanò in quel di Monza, nella stupenda Villa Reale.

Non ci fu divorzio perché si era ancora in piena divisione del malloppo elettorale, ma si addivenne ad un patto fra gentiluomini, quello qui sotto, appunto.

Purtroppo nel frattempo alemanno aveva fatto terra bruciata

Nessun commento:

Posta un commento