Cerca nel blog

domenica 29 marzo 2015

Landini e l'apologia del berlusconismo.

Gracile, nonostante la sua massa corporea, l'ambizioso e confusionario sindacalista ha forse smarrito la giusta strada.

Ma non é il solo, anzi.

Renzi, che non sente il morboso bisogno di essere simpatico a tutti, sta tirando dritto nel suo programma di ripresa economica e di eliminazione delle dannose croste che le istituzioni avevano accumulato per scarsa onestà di tanti partiti e della burocrazia e anche per il conservatorismo sindacale, provocando il panico nella destra in toto ed anche nell'estrema sinistra.

Così si è arrivati a questo:


Nessun commento:

Posta un commento