Cerca nel blog

mercoledì 30 settembre 2015

Il coraggio della politica, questa semisconosciuta.

Il senatore Grasso, integerrimo e valoroso ex magistrato, si sta confrontando con la politica, quella cosa imprevedibile che tanti malumori ci regala, ma che é anche l'unica certezza che abbiamo per continuare a vivere in una società civile e rispettosa dei nostri diritti umani.

Purtroppo la politica non é una scienza esatta (non lo é neanche l'economia,  ce ne siamo accorti con la crisi del 2008  e continuiamo ad accorgecene con questo critico casino VW), mentre l'applicazione delle leggi é quasi una scienza pura che calcola anche le più dettagliate varianti della responsabilità e della pena.

Sono due atteggiamenti mentali diversi: la magistratura deve misurare le colpe e le pene con precisi strumenti fornitigli dalla politica, la politica deve definire cosa é il bene pubblico e cosa ne é il male.

Per me ci vuole più coraggio a fare il politico.

Poi ci sono gli scilipoti ed i razzi, cellule impazzite.



martedì 29 settembre 2015

Matteo il nigeriano

Salvini "il nigeriano" non ha imparato la lezione lasciata ai posteri dal povero Bossi "il tanzaniano" ed ha ripercorso la triste strada della ricerca dei suoi recenti antenati, quei cavernicoli che indossavano pelli di leopardo che oggi valgono una fortuna.

Ha portato con sè avvocati ed imprenditori per mettere le mani sui preziosi animali da pelliccia, ma si é ritrovato davanti, non un negretto con la sveglia al collo, ma una palestrata e nervosa sentinella armata che lo ha gentilmente persuaso a farsi un lunga corsettina.

Mai nome (Matteo) é stato assegnato così impropriamente.



lunedì 28 settembre 2015

Animali politici o politici animali?

E' la domanda che assale tanti italiani ogniqualvolta il mago d'Arcore si rimette a parlare di politica; é come se un centenario allettato parlasse di sue recentissime ed acrobatiche evoluzioni sessuali: la profonda pena che nutriamo dipinge sul nostro volto un sorrisino di compatimento mentre un mesto "complimenti" esce fievole dalla nostra bocca.

Complimenti silvio.


domenica 27 settembre 2015

Silvio, Salvini e l'Atreju

Ieri all'Atreju, convegno fascista, davanti ad un Porro scompisciato dalle risate si é esibito un focoso Silvio impegnato ad incensare i suoi due peggiori nemici che, ovviamente, sono suoi fratelli d'avventura: salvini e meloni.

Per la meloni si é limitato a chiamarla Giorgina e non Zoccola, come fece in occasione della presentazione di un suo governo, mentre per il Matteo verdastro scuro, ma scuro scuro, si é esibito in un arcaico finto inchino con coppola in acciaio da 15 kg in mano.

Se l'insetto fuori corso fosse stato presente, sarebbe finità così:


venerdì 25 settembre 2015

Il Porco e i tre Lupetti (aggiornamento del Lupo e i tre Porcellini)

L'ineffabile e plurisposato calderoli robertino, si, quel senatore un po' frufrù, se l'é legata al dito la storia del porcellum perduto e con rabbiosa isterìa sta firmando uno ad uno i 27 milioni di emendamenti con cui vuole ostacolare il cammino delle riforme che da 30 e più anni aspettiamo.

"Arsenico" (da 'arsenico e vecchi merletti', film della quasi preistoria del cinema) é il sopranome che si incomincia a mormorare a palazzo Madama quando in lontananza appare la massiccia sagoma del legaiòl scortese.


 

mercoledì 23 settembre 2015

Strani incontri: Grillo e Berlusconi, chi l'avrebbe mai detto?

Va bene che viviamo in un periodo di straordinaria trasformazione in cui il Paese più trasandato nell'opinione internazionale, l'Italia, viene additato come esempio di rigore e saggezza mentre il più complimentato, la Germania, viene colto con un dito immerso nel naso e una mano intenta a ravanare nel più profondo delle proprie chiappe, ma di trovare il beppaccio ed il silviaccio uniti in una avventura non ce lo aspettavamo proprio.

E invece sembra proprio che...



martedì 22 settembre 2015

Germania e motori, gioie e dolori,

Automezzi truccati... poi diventa un'abitudine.




Il Re é nudo... e peteggia pure! Cos'altro può succedere? Calmo Brunetta, tu corazziere mai!

E cosi la Wolkswagen (e forse anche Audi, si legge) peteggiano allegramente, dopo aver usato un trucchetto per nascondere il difetto al momento del ballo per l'ingresso in società.

Un altro mito va ufficialmente a ramengo (per me lo era andato da tempo grazie ad una audi) e la cosa fa,  emozionalmente parlando, bene a noi italiani succubi del mito del perfezionismo tedesco.



 
Mi dispiace per l'Angelona che in questo momento della sua carriera politica sembra essere meno rocciosa del solito e questo la fa diventare finalmente simpatica: la fragilità può essere più rassicurante dell'ostinata caparbietà.

C'é da chiedersi chi abbia finanziato una delle tante università dell' Arizona per ostinarsi a ad inseguire un paio di auto VW che disdicevolmente emettevano maleodoranti peti inquinanti.

Tutte le case automobilistiche mondiali presenti sul mercato USA, rispondono i media.

Marchionne, ad esempio, é stato visto sogghignare mentre non riusciva a tenere a freno il dito medio della mano destra in preda ad un incomprensibile inturgidimento.

La Fiat ha venduto il 40% in più di auto lo scorso mese, sarà per questo?.


domenica 20 settembre 2015

Mafia e bunga bunga... roba da gourmet

Poteva il nostro bungabunghista di lungo corso astenersi dalle pacchianate degli arricchiti con coda di paglia?

Si che poteva, ma lui si é chiesto "e chi me lo fa fare, mica c'é più la Bocassini!", e l'ha fatto.

Nella vignetta.


sabato 19 settembre 2015

Matteo Renzi, il decretista più veloce del West

Li ha infilati tutti e tre con un solo colpo che ha perforato  i talloni d'achille dei segretari dei principali sindacati italiani, uomini e donne, senza pietà.

Fortunatamente siamo sicuri della sua irreversibile ispirazione democratica, altrimenti ci saremmo dovuti precipitare con fucili e forconi in Parlamento per respingere i manipoli corsi a bivaccare dentro le nostre sacre istituzioni.

Scherzi a parte, la prontezza di reazione di un leader capace ed equilibrato come il nostro é una garanzia per il successo del compito quasi impossibile che si é assunto.

Comunque, presidente Renzi, occhio ai bottoni: al buio e di fretta sono traditori.






lunedì 14 settembre 2015

Ansia a Pontida: riusciremo ad eleggere quattro deputati? Almeno il tressette del sabato sarebbe salvo.

'Goebbels', il cupo neurone a capo della ciurmaglia di una ventina di neuroni raccattati nei bidoni della spazzatura delle più malfamate osterie del Valbrembana, incomincia a sentirsi tremare i polsi: il suo datore di lavoro senza stipendio si é messo in testa di gareggiare alle prossime elezioni nazionali che potrebbero non essere lontane se Renzi si dovesse incacchiare per davvero.

Oggi ha assistito alla richiesta di un presagio ed alla risposta ottenuta fatta dal matto matteo s. ad un vecchio stregone della provincia varesotta.

Goebbels non ha rilasciato alcuna opinione, ma ha controllato di avere con sè la fialetta di cianuro delle grandi occasioni. 





sabato 12 settembre 2015

Fregoli D'Alema si traveste da medico e...

...e spara la sua prima diagnosi: 'il PD é deperito'.

Mi sono informato, ma san Gugol ha sentenziato: niente laurea ma una anonima ed equivoca frequenza ad una "normale scuola superiore", quale? Liceo, istituto tecnico, conservatorio...?

E' probabile però che il redattore di quella nota avesse una certa fretta ed abbia tirato ad indovinare.

Comunque, Massimì, hai scritto 11 libri (credo), famo 12 e per un po' stai bbono.  E' un'idea. 





venerdì 11 settembre 2015

L'uomo di Naledi... pfui!

E bisognava andare in una grotta del Sudafrica per scoprire le ossa di un ometto dal cervello grosso come un'arancia e dalla statura mignon, vissuto 2500 anni fa'??

Dalle nostre catacombe romane ogni mattina esce un Homo Naledi de noantri che da 2500 anni bazzica il nostro Parlamento con fare insulso e petulante.

E ha trovato pure moglie, ma per fortuna di figli non se ne parla.



Gli ottantenni ricchi e la sindrome di peter pan

Non hanno più charme (certuni che abitano ad Arcore, poi!) e le figure patetiche sono all'ordine del giorno.

Beato chi é consapevole della propria età, sia che sia un 18enne che un ultranovantenne.

Guardate 'sto tizio che sta armeggiando per fregare un po' di senatori al NCD di Alfano.



mercoledì 9 settembre 2015

Facile dire "calderoli si é sposato"...

Perché si é sposato?

Fonti assolutamente non attendibili (i giornali italiani a tiratura nazionale) danno una loro interpretazione, uguale per tutti: sarà vera?

Boh! Io ve la illustro...



martedì 8 settembre 2015

Navigli di Milano: Expo dei disperati.

E' notizia delle ultime ore quella che descrive l'ex celeberrima venditrice di fumo (pregiudicata) Vanna Marchi, presente lungo i Navigli in attesa di clienti per i suoi quadri (da 200 a 2000 euri, una sciocchezza confronto a quanto faceva pagare un rametto di rampicante casalingo).

Si mormora che anche un altro ex celeberrimo venditore di fumo e famoso tombeur de femmes a pagamento (pregiudicato) abbia prenotato uno spazio per la vendita di cose personali.


lunedì 7 settembre 2015

Lega Distillerie del Nord - Pontida. Sponsor ufficiale Lega nord?

Ho estratto un piccolo campionario delle eleganti frasi ufficiali, nel senso  che sono state pronunciate in comizi o interviste e pubblicate legittimamente dagli organi di stampa, di alcuni dirigenti della metafisica Lega dei Legaioli.

Per maggior chiarezza di attribuzione e per avere più materiale su cui sghignazzare, potete cliccare su questo link  Quando si dice 'bestie'...




Ci sono giornate così, che manco 'na cinquina secca...

Finalmente chiarite le posizioni politiche, finalmente possiamo scegliere.


sabato 5 settembre 2015

E' mezzanotte, in una malfamata strada della Milano tossica...

... puntuale come un cucù svizzero, da un tombino davanti all'ingresso di un losco palazzo affiora un inquietranto tizio che porta fuori la sua fedele pantegana, bisognosa di espellere i suoi quotidiani bisognini.

Starnazza il poveretto, ma i rari passanti arabi ed ispanici, tradizionali abitanti di quei luoghi, non lo degnano che di uno sguardo di pena e, dopo avergli rifilato un calcetto per spostarlo, continuano per la loro equivoca destinazione.

Riuscirà questa foto rubata con un tefonino a portare a conoscenza di qualche assistente sociale l'esistenza di questo caso umano?

Boh!  Per me...



mercoledì 2 settembre 2015

Sarebbe anche simpatico...

...il mini deputato Renato Brunetta per la disinvoltura quasi provocatoria con cui fa sfilare il suo 1 metro e spiccioli davanti alle telecamere, ma poi uno lo ascolta mentre proclama guerra senza prigionieri contro tutti, da Renzi a Mattarella passando per tutti gli altri ad eccezione di Silvio, il magico piccoletto che il mondo intero sognare ha fatto, disgraziatamente, e allora una pernacchietta esce spontanea