Cerca nel blog

sabato 19 settembre 2015

Matteo Renzi, il decretista più veloce del West

Li ha infilati tutti e tre con un solo colpo che ha perforato  i talloni d'achille dei segretari dei principali sindacati italiani, uomini e donne, senza pietà.

Fortunatamente siamo sicuri della sua irreversibile ispirazione democratica, altrimenti ci saremmo dovuti precipitare con fucili e forconi in Parlamento per respingere i manipoli corsi a bivaccare dentro le nostre sacre istituzioni.

Scherzi a parte, la prontezza di reazione di un leader capace ed equilibrato come il nostro é una garanzia per il successo del compito quasi impossibile che si é assunto.

Comunque, presidente Renzi, occhio ai bottoni: al buio e di fretta sono traditori.






Nessun commento:

Posta un commento